A- A+
Medicina
12 marzo World Day del Rene: 850 milioni di persone hanno problemi renali

Oltre 850 milioni di persone nel mondo soffrono di patologie renali. Queste rappresentano l’11esima causa di mortalità nel mondo. 

Il 12 marzo si celebra la Giornata Mondiale del Rene, un’occasione per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla crescente incidenza di tali patologie.

La malattia renale cronica costituisce inoltre un onere sanitario in aumento in tutto il mondo, con una prevalenza globale di circa l’11% nella popolazione adulta generale.

Se non viene trattata, progredisce lentamente fino allo stadio terminale, che richiede la dialisi o il trapianto di rene. Fattori come lo stile di vita, il fumo, l'uso di alcol e l'inattività fisica, possono peggiorare la patologia. Oltre a tutto ciò, esiste un crescente interesse scientifico per il ruolo potenziale della dieta.

850 milioni soffrono di malattie renali nel mondo

Tra i diversi rilievi legati alla dieta nuovi dati presentati dall’Osservatorio ISIC (Institute for Scientific Information on Coffee) confermano il ruolo positivo del caffè sulla funzione renale: i risultati derivano da un’analisi di tre studi che ne hanno esaminato il consumo in relazione alla malattia renale cronica.

Gli studi fanno parte dell’ampia review “Diet and Kidney Function: a literature review”, di recente pubblicata sulla rivista Current Hypertension Report. Nell’analisi è stato messo in evidenza il ruolo delle principali categorie alimentari in relazione alla patologia.

In particolare, per quanto riguarda il ruolo del caffè, sono stati analizzati il Tehran Lipid and Glucose Study, studio iraniano di 1780 persone, seguite per 6 anni, lo studio statunitense ARIC e lo studio coreano sul genoma e l'epidemiologia in Corea del Sud. Nel primo sono stati confrontati i bevitori moderati di caffè con i non bevitori; negli altri due la comparazione è avvenuta tra coloro che bevevano almeno 3 o 2 tazze con i non bevitori. Nello studio iraniano è stata riscontrata un'associazione non significativa tra caffè e malattia renale cronica, mentre negli studi statunitensi e coreani sono state osservate associazioni inverse significative nei gruppi con una maggiore assunzione di caffè.

I risultati, pertanto, indicano un effetto potenzialmente protettivo della bevanda , in linea con studi precedenti sulla funzionalità renale.

Infine la Diet and Kidney Function ha incluso 21 articoli di studi di coorte con follow-up dai 3 ai 24 anni. Le categorie alimentari su cui si sono concentrati erano carne, pesce, latticini, verdure, frutta, caffè, tè, bevande analcoliche, oltre che modelli alimentari. Le evidenze hanno mostrato che uno stile alimentare sano può ridurre il rischio di malattie renali croniche.

 

Commenti
    Tags:
    renepatologiacaffèdieta
    in evidenza
    Leotta, indiscrezione clamorosa "Pare che Diletta non ha..."

    Bomba sul suo futuro

    Leotta, indiscrezione clamorosa
    "Pare che Diletta non ha..."

    i più visti
    in vetrina
    Vip in vacanza 2021, ecco le mete più ambite, da Ibiza alla Tanzania

    Vip in vacanza 2021, ecco le mete più ambite, da Ibiza alla Tanzania


    casa, immobiliare
    motori
    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.