A- A+
Medicina
Maculopatia cos’è, molti italiani non lo sanno: una malattia grave e diffusa

MACULOPATIA, una malattia grave e diffusa che colpisce maggiormente le donne

 

Maculopatia, una malattia grave che affligge 1.400.000 italiani, ovvero il 5,3% della popolazione più di 50 anni. A rivelarlo è stata la prima indagine a livello nazionale sulla Degenerazione Maculare realizzata dall’istituto Lorien Consulting in collaborazione con il Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO).

I dati della ricerca sulla maculopatia rivelano anche che: la maculopatia colpisce maggiormente le donne che gli uomini (69% vs 54% del totale),  la maculopatia è più diffusa nel Nord Ovest (40% vs 27%), con un’età distribuita in maniera diametralmente opposta rispetto alla popolazione e con una maggiore concentrazione di ultraottantenni (54% vs 14%). Inoltre dall’indagine è emersa inoltre una correlazione fra la Degenerazione Maculare e altre patologie o abitudini di vita scorrette; i sofferenti sono ad esempio maggiormente affetti da diabete (25%) rispetto al resto della popolazione 50+ (11%), hanno subito o devono subire interventi di cataratta (35% vs 13%) o soffrono di ipertensione (46% vs 35%), così come ci sono più fumatori tra i sofferenti (31%) che nel resto del campione (23%).

 

MACULOPATIA, una malattia grave che pochi conoscono

 

Tuttavia, sebbene la maculopatia sia una malattia grave molto diffusa in Italia, in pochi tra i non affetti sanno davvero di cosa si tratta: il 32% degli intervistati ammette di riconoscere la maculopatia, ma solo l’11% riesce a darne spontaneamente una definizione più precisa e a ricordarne alcuni degli effetti principali. Quest’ultima percentuale sale, naturalmente, per chi è affetto dalla patologia, sebbene sia solo il 29%. Solo dopo averne riferito la corretta definizione, i conoscitori fra la popolazione raggiungono il 41%, che resta ben al di sotto della metà degli intervistati, mentre raggiunge il 100% fra i sofferenti.

il Presidente di Lorien Consulting e direttore della ricerca, il dottor Paolo Rossi, ha commentato: “L’indagine infatti ha fatto emergere un alto numero di sofferenti di questa patologia. Eppure sono ancora in pochissimi a conoscerla e a ricordare dettagli correlati a essa. Chi la vive ne conosce certamente il livello di gravità, ma fra gli altri la conoscenza è talmente esigua da non sapere che basterebbe una visita medica oculistica per averne una prima diagnosi”.

 

MACULOPATIA una malattia grave. Esame, test da fare a casa e sintomi della maculopatia

 

Per ottenere una corretta diagnosi della malattia basta un semplice esame oculistico (l’OCT) abbinato poi ad esami più specifici, ma il 74% degli intervistati non lo sa. Afferma il professor Francesco Bandello, ordinario di Oftalmologia dell’Università Vita e Salute del San Raffaele “Una diagnosi precoce, ottenibile con un semplice esame non invasivo che dura pochi minuti è fondamentale per anticipare la terapia nei tempi giusti”.
I sintomi della maculopatia sono: la distorsione delle immagini, dette metamorfopsie e la presenza di una sorta di macchia centrale in cui non si vede niente. Un test della maculopatia da fare a casa consiste nel mettere a fuoco un oggetto, in questo caso un orologio,  se si vede bene la sagoma ma non si vedono numeri e ora significa che si è affetti da maculopatia.

 

MACULOPATIA, il mese della prevenzione

 

Il CAMO, in collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano, e con il Patrocinio del Ministero della Salute, offre ai cittadini un mese di visite gratuite presso 15 centri di eccellenza su tutto il territorio per diagnosticare questa patologia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maculopatia
in evidenza
“Che pagliacci, politici al voto” Il Quirinale e l'ironia social

rete scatenata

“Che pagliacci, politici al voto”
Il Quirinale e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone


casa, immobiliare
motori
Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.