A- A+
Medicina
Meteo: +74% di morti per le ondate di caldo estremo, lo studio su The Lancet

Clima: così le ondate di caldo estremo stanno causando un aumento dei morti

Le temperature in costante crescita rappresentano "un problema di salute chiaro e in crescita", come spiega un nuovo studio di Global Burden of Disease, pubblicato anche sulla rivista scientifica "The Lancet"

Solo nel 2019 sono state più di 356mila le morti legate al caldo e si prevede che questo dato aumenterà con l'aumento delle temperature in tutto il mondo. I ricercatori stimano anche 1,3 milioni di decessi correlati al freddo estremo sempre nel 2019.

Nella maggior parte dei luoghi, le temperature fredde sono state collegate a più morti rispetto al caldo, ma l'aumento dei decessi da freddo estremo è calcolato essere del 31% dal 1990.

Mentre i morti attribuibili al caldo durante il periodo di studio sono aumentati del 74%, suggerendo una crescita consistente della mortalità.

Gli scienziati lanciano l'allarme soprattutto perché, avvertono, "molti decessi legati al caldo possono essere prevenuti mitigando i cambiamenti climatici e riducendo l'esposizione al calore estremo. Lo studio che guarda ai decessi da sbalzi estremi, collega i decessi correlati alla temperatura non ottimale a 17 cause specifiche di malattia e mette in evidenza la rilevanza della mortalità cardiorespiratoria e metabolica, nonché delle cause esterne di morte come violenza interpersonale, autolesionismo, annegamento, lesioni. Gli autori osservano che il lavoro si basa sui dati della mortalità di 9 paesi e che le stime globali potrebbero sottovalutare l'impatto delle temperature estreme in luoghi con maggiore sensibilità alla temperatura e sopravvalutarli in luoghi con minore sensibilità. Inoltre, i dati non erano disponibili per alcune aree come l'Europa o l'Asia meridionale e sudorientale e includevano solo un paese dell'Africa subsahariana.

Una "mitigazione è necessaria per aiutare a prevenire un ulteriore riscaldamento" del pianeta. "Anche con le strategie in atto per rallentare il cambiamento climatico, le temperature globali continueranno ad aumentare e sono urgentemente necessari cambiamenti ambientalmente sostenibili nel comportamento individuale e nell'ambiente costruito per adattarsi a un mondo sempre più caldo. Il caldo estremo è un evento sempre più comune in tutto il mondo".

Gli autori raccomandano "sforzi coordinati a livello globale immediati e urgenti per mitigare i cambiamenti climatici e aumentare la resilienza al calore estremo, e salvare vite proteggendo le persone più vulnerabili. In linea con l'accordo di Parigi, gli autori chiedono che il riscaldamento globale sia limitato a 1,5°C per evitare una sostanziale mortalità legata al calore in futuro". Ridurre gli impatti sulla salute del caldo estremo, concludono, "è una priorità urgente e dovrebbe includere cambiamenti immediati alle infrastrutture, all'ambiente urbano e al comportamento individuale".

La serie viene pubblicata prima della conferenza Cop26 delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici di Glasgow, Regno Unito. Misure di raffreddamento efficaci e sostenibili dal punto di vista ambientale possono proteggere dai peggiori impatti sulla salute del calore è il messaggio.

Questi interventi vanno "dall'aumento dello spazio verde nelle città, ai rivestimenti murali che riflettono il calore degli edifici e all'uso diffuso di ventilatori elettrici e altre tecniche di raffreddamento individuale ampiamente disponibili" per aiutare le persone a regolare la temperatura corporea. "Mentre l'aria condizionata sta diventando sempre più ampiamente disponibile in tutto il mondo, è inaccessibile per molti dei più vulnerabili, è costosa dal punto di vista finanziario e ambientale e lascia molti indifesi contro il calore estremo durante le interruzioni di corrente".

"Sono necessari due approcci strategici per combattere il caldo estremo - conclude Kristie Ebi dell'Università di Washington, Stati Uniti, co-autrice della serie - Uno è la mitigazione del cambiamento climatico per ridurre le emissioni di carbonio. L'altro consiste nell'individuare misure di prevenzione e risposta tempestive ed efficaci, in particolare per i contesti con poche risorse. Con più della metà della popolazione globale che si prevede sarà esposta a settimane di caldo pericoloso ogni anno entro la fine di questo secolo, dobbiamo trovare modi per 'raffreddare' le persone in modo efficace e sostenibile".
 

Commenti
    Tags:
    meterocaldo estremomorti lancetlucifero
    in evidenza
    Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

    Stramare, nuova Diletta

    Carolina, la musa del calcio
    Regina della serie B in tv

    i più visti
    in vetrina
    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

    Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.