A- A+
Medicina
Sanità: "Ho un tumore, ma la visita è a giugno 2024. Spero di esserci ancora"

Sanità pubblica, la storia di Maria: "Mi sento inerme e umiliata"

La crisi sanitaria in Italia, per quanto riguarda il settore pubblico, è ormai sotto gli occhi di tutti. Le testimonianze di disservizi e problemi, legati alla mancanza di personale sopratttutto negli ospedali, si moltiplicano di giorno in giorno. Il caso della signora Maria Lombardo, una torinese di 77 anni, in questo senso è proprio emblematico e fa capire il dramma che vivono i pazienti che non possono permettersi di essere curati da privati. "Ho una bronchite cronica ostruttiva e un tumore polmonare. La visita di controllo dal pneumologo? La prima disponibile - spiega la signora Maria a La Stampa - è a giugno 2024. Speriamo di esserci ancora". Quella visita per lei è più che importante, è essenziale. Eppure prima del giugno del prossimo anno non c’è posto. Se non hai soldi, certo. Perché se puoi permetterti uno specialista privato, allora tutto cambia. "Se avessi i soldi, potrei farmi visitare anche domani", dice la signora.

"Dovevo prenotare una visita pneumologica di controllo. Mi è stata offerta - prosegue la signora Maria a La Stampa - la prima disponibilità a giugno 2024". Senza nascondere la delusione: "Mi sono sentita inerme, umiliata e considerata una "cosa", non una persona. Avessi i soldi, potessi pagare, avrei un monitoraggio tempestivo". Agli sportelli, prova a ottenere una data più vicina. "Le ho tentate tutte. Ad un certo punto ho anche chiesto alla mia interlocutrice di immaginare che fossi sua madre, una sua parente. Le ho chiesto cos’avrebbe fatto, come avrebbe agito. Non è servito a nulla. Non ho scalfito nessuno". La signora Maria Lombardo sarebbe stata anche disposta a raggiungere uno specialista fuori Torino. "Con fatica, questo sì. Perché ormai per me è tutto complesso. Ma l’avrei fatto. Non mi sento sola, fortunatamente ho un bel giro di amiche che mi aiutano. E sono lucida".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronache torinosanità




in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


motori
Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.