A- A+
Politica
Delega fiscale, Gusmeroli: "Alcuni decreti pronti in pochi mesi". Intervista
Alberto Gusmeroli

Intervista di Affaritaliani.it ad Alberto Gusmeroli, Presidente della Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera; Responsabile Unità Fisco del Dipartimento Economia della Lega, Co-Relatore della delega fiscale

 

"C’è la possibilità per i dipendenti di dedurre le spese per la produzione del reddito: un provvedimento importantissimo, finalizzato a diminuire le differenze rispetto alla categoria dei lavoratori autonomi", annuncia ad Affaritaliani.it Alberto Gusmeroli, relatore della delega fiscale. INTERVISTA

Lei sarà, insieme a Fabrizio Sala, relatore della delega fiscale alla Camera. Quali sono i tempi per l'approvazione? Arriverà entro la fine del 2023?
"Per i decreti attuativi il Governo si è dato 24 mesi ma alcuni decreti potrebbero vedere la luce in pochi mesi e/o alcune di queste misure entrare direttamente nella manovra di Bilancio: non dimentichiamo che si tratta di provvedimenti a tutela del contribuente, il cui riequilibrio dei rapporti con il Fisco rappresenta, insieme al non più rinviabile tema della semplificazione, la significativa novità di questa delega. L’ultima riforma fiscale data 1973/1974 ed è vecchia di cinquant’anni. Un lasso di tempo, questo, in cui complicazioni e farraginosità burocratiche sono andate crescendo esponenzialmente, determinando un esoso dedalo in cui famiglie e imprese si ritrovano impantanate, invece di dedicarsi appieno allo sviluppo della propria attività. Su questo, do due elementi immediati. Per primo i dati della Banca Mondiale, che collocano l’Italia fra i Paesi più complicati del pianeta; dall’altro il grado di complicazione e di prolissità di dichiarazione dei redditi e istruzioni. Negli anni ’70 si riusciva a tenere la contabilità e redigere la dichiarazione dei redditi a mano, ora invece è impossibile senza programmi sofisticati e pure la digitalizzazione risulta talvolta un problema, quando per esempio richiede al contribuente informazioni già in possesso dell’Amministrazione, con ulteriori perdite di tempo. Mi ha chiesto dei tempi: dobbiamo essere veloci, questo Paese ha bisogno e voglia di crescere".

Siete aperti ai contributi delle opposizioni o il testo è quasi blindato?
"Il testo può sempre essere migliorato. Siamo ovviamente aperti a tutti i contributi costruttivi che le opposizioni vorranno dare perché questo Paese cambi finalmente passo, nell’ottica di un processo di semplificazione fiscale e riduzione della tassazione che dia impulso alla crescita, creando nuova occupazione e concorrendo all’inversione del preoccupante trend di denatalità. Il contributo della Lega alla delega è stato significativo, con moltissime proposte di legge entrate nel testo: per esempio l’abolizione delle microtasse il cui gettito per lo Stato è inferiore al loro costo di gestione, la riduzione della ritenuta d’acconto, la diminuzione a tre delle aliquote Irpef, la No tax area, l’abolizione dell’Irap e le numerose semplificazioni fiscali come l’abolizione diegli studi di settore ora chiamati ISA e molto altro".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alberto gusmerolidelega fiscale





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


motori
Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.