A- A+
Politica
I romanzi rosa di Anna Paratore "Josie Bell", mamma di Giorgia Meloni

Anna Paratore, mamma di Giorgia Meloni, ha un solido curriculum da scrittrice
 

La sinistra radical–chic è in agitazione perché ha scoperto che la famiglia Meloni non è una famiglia di giostrai circensi ignoranti come vorrebbe l’Idealtipo nazional–popolare costruito in decenni di propaganda.

La prima botta alla supposta intellighenzia figaccina degli attici intartinati fu data proprio da Giorgia Meloni che qualche tempo fa si produsse in un francese perfetto che fece rodere i gomiti allo stesso Enrico Letta che subito dopo sentì l’imperioso bisogno di replicare in un francese, peraltro, chiaramente inferiore

Dunque la “borgatara”, come la chiamano gli snob, non solo sapeva parlare bene in italiano, ma tiene botta pure in francese.

La seconda stangata ai puzzanaso l’ha data poi la mamma della Meloni, la signora Anna Paratore, o meglio l’ha data la sorella di Giorgia, cioè Arianna Meloni, che in una intervista al Foglio ha sveltato che la madre aveva pubblicato più di un centinaio di romanzi tra la fine degli anni ’80 e l’inizio di quelli ’90 con lo pseudonimo “americano” di Josie Bell.

Si tratta di romanzi che vengono definiti, a volte ingiustamente, “rosa” che però hanno, soprattutto in Italia, una nobile e robusta tradizione e con cui la signora Anna ha mantenuto tutta la famiglia. Impresa non da poco, quella di vivere della penna.

Le copertine sono coloratissime e illustrate da disegnatori che evidentemente conoscono il realismo. Si tratta sempre di immagini di coppie bellissime che sembrano tratta dai fotoromanzi d’amore. Sono raccontate storie di vita romanzate con solidi agganci appunto nel genere fotoromazesco. Racconti di giovani povere che incontrano rampolli ricchi dell’alta borghesia vestiti impeccabilmente con giacca, cravatta e Rolex d’oro. In quarta di copertina è riportata una breve biografia: "Vive con le due figlie in una villetta sulla spiaggia di Malibu, da quando ha divorziato da suo marito. “Quando scrivo”, ci ha confidato, “mi piace guardare il mare. Trasforma i ricordi in storie da raccontare”».

Personalmente ho scoperto di possederne addirittura uno in soffitta dal titolo Vergine amante (A charming Cinderella) del 1996. La collana si chiama Blue Tango Desiderio e le edizioni sono Le Onde di Roma. Sembrano traduzioni dall’inglese, ma non c’è il nome del traduttore e quindi si suppone che siano state scritte direttamente in italiano.

Ho riletto la storia. Si tratta di una vicenda intricata che ha come protagonista una orfanella, Michelle Smith, dai meravigliosi capelli rossi. Una specie di Alice nel Paese delle Meraviglie. L’orfanella viene cresciuta da suore americane e quando finisce il ciclo didattico scopre che la costosissima retta è stata pagata da un ricchissimo industriale, poi scomparso, che ha previsto anche un inserimento nella sua importante azienda.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
anna paratorearianna melonigiorgia meloni





in evidenza
La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

Guarda le foto

La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.