A- A+
Politica
Iv, Renzi: "Serve un salario d'ingresso e non minimo per i giovani lavoratori"
Matteo Renzi

Iv, Renzi: "Il dramma vero per l'Italia è l'emigrazione e non l'immigrazione"

Matteo Renzi, candidato alle prossime Europee con Stati Uniti d'Europa, la lista nata dall'unione tra Italia Viva e +Europa, è scettico sul salario minimo. Il leader di Italia Viva non condivide il piano di Pd e M5s per garantire uno stipendio dignitoso a tutti i lavoratori ma lancia una proposta alternativa: si tratta del salario d'ingresso. "Un giovane laureato - spiega Renzi a Il Mattino - che entra nel mondo del lavoro, dopo anni di sacrifici e spese si ritrova con un salario d'ingresso nel mondo del lavoro, il primo stipendio, che è spesso sproporzionato rispetto al costo della vita. Questo non gli consente di essere indipendente, di acquistare una casa, di mettere in cantiere, se vuole, un figlio, di progettare il suo futuro. Magari sceglie di spostarsi e andare all'estero. Su questo bisogna intervenire".

Leggi anche: Renzi per le Europee: "Stati Uniti d'Europa per fare la differenza"

"Il dramma vero di questo Paese, e la vera ferita per il Mezzogiorno, - prosegue Renzi a Il Mattino - non è l'immigrazione ma l'emigrazione. Per questo la prima preoccupazione che il governo dovrebbe avere è detassare il lavoro. Io feci gli 80 euro: oggi dico che ne servirebbero molti di più. Quanto al salario minimo, non sono contrario: semplicemente se farlo significa finanziarlo con le tasse dei contribuenti, magari con una patrimoniale, dico no". Poi Renzi attacca la premier, che a suo dire sta facendo troppo poco per il Sud: "Giorgia Meloni è una perfetta influencer, esca dalla campagna elettorale costante e pensi lavorare per il Mezzogiorno".






in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream

Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream


motori
Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.