A- A+
Politica
Mafia, convegno a Palermo su Paolo Borsellino "parlate di Mafia"

Si terrà a Palermo venerdì 21 luglio, a partire dalle ore 10, presso l’Hotel San Paolo Palace (Via Messina Marine 91) un convegno organizzato da Fratelli d’Italia dedicato alla memoria di Paolo Borsellino sul tema della mafia dal titolo “Parlate di Mafia”.

“Il convegno ‘Parlate di Mafia’ che si svolgerà venerdì 21 luglio a Palermo è un evento organizzato organizzato dai gruppi parlamentari di Camera e Senato di FdI con la collaborazione dell’ufficio studi del partito ed è al suo secondo appuntamento. Un anno fa l’onorevole Sara Kelany ha immaginato, proprio in prossimità del 19 luglio, un momento di riflessione sulla mafia mettendo a sistema tutti i rapporti creati nella normale attività dell’ufficio studi con i rappresentanti del mondo accademico, delle istituzioni ed imprenditoriale”, così il deputato Francesco Filini, responsabile dell’ufficio studi di Fratelli d’Italia durante la presentazione del convegno in programma a Palermo venerdì 21 luglio.

“Quello della mafia è un tema fondante del nostro partito. L’obiettivo è trarre dall'attività di Paolo Borsellino la cassetta degli attrezzi per comprendere come agire oggi, da legislatori, nei confronti di una mafia multiforme, che ha cambiato pelle. “Cosa ci direbbe oggi Paolo Borsellino” è la linea concettuale che governa tutti i panel dell’intera giornata di lavoro che si svolgerà, inoltre, al San Paolo hotel, luogo simbolo perchè bene confiscato alla mafia”, prosegue il deputato di Fratelli d’Italia Sara Kelany.

Per il capogruppo di Fratelli d’Italia in Senato, Lucio Malan “si vuole rendere fisso questo appuntamento ogni anno, dopo quello organizzato lo scorso anno in occasione del trentennale della morte di Paolo Borsellino. La mafia oggi si struttura in maniera molto diversa rispetto a un trentennio fa e oggi assistiamo anche alla presenza delle mafie straniere. Per questo abbiamo la necessità di fare delle proposte in positivo poiché la mafia prospera dove lo Stato è assente e dobbiamo promuovere la cultura della legalità in ogni forma”.

Secondo il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Tommaso Foti, “la nostra non è una iniziativa fatta per riparare a qualcosa. Si tratta di un evento lontano dalla retorica convegnistica attraverso il quale vogliamo parlare della mafia a 360 gradi perché, come affermava Paolo Borsellino, è solo parlando di mafia che si può sconfiggere la mafia. Quindi il nostro intento è affrontare questo tema da tutti i punti di vista, giuridico, sociale e culturale, soprattutto perché siamo consci che la mafia non è soltanto un problema di ordine pubblico ma attiene anche alla stessa struttura delle nostre metropoli, nelle quali il degrado lascia spazio all’infiltrazione mafiosa che noi vogliamo contrastare in ogni modo”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
convegno borsellino





in evidenza
Affari gastronomici/ Il direttore Perrino dialoga con gli chef Antonella Ricci e Vinod Sookar. La presentazione del libro di ricette "Dalla Puglia con amore"

Guarda il video

Affari gastronomici/ Il direttore Perrino dialoga con gli chef Antonella Ricci e Vinod Sookar. La presentazione del libro di ricette "Dalla Puglia con amore"


in vetrina
Una nuova speranza per i malati di Sla: la svolta è un farmaco per la leucemia

Una nuova speranza per i malati di Sla: la svolta è un farmaco per la leucemia


motori
Nuova Audi RS Q8: record al Nurburgring

Nuova Audi RS Q8: record al Nurburgring

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.