A- A+
Politica
Marina Berlusconi furiosa con Meloni. E così Tajani non è più "governista"
Marina Berlusconi e Giorgia Meloni

"Al Senato senza i voti di Forza Italia la norma non passa..."

 

L’ordine è arrivato nei giorni scorsi con una telefonata da Arcore: cambiare la norma. A Marina Berlusconi, già rimasta delusa dal mancato intervento del governo sui magistrati di Firenze che indagano sulle stragi del 1993, quel colpo al patrimonio di famiglia non è piaciuto. Lo scrive il Fatto quotidiano ripreso da Dagospia.

La tassa sugli extraprofitti bancari approvata dal governo va a colpire anche Mediolanum, istituto posseduto al 30% dai Berlusconi, e quindi Fininvest: sui 395,8 milioni di utili della holding nel 2022, ben 158 arrivano da Mediolanum. È per questo che Marina […] ha alzato la cornetta e ha telefonato ad Antonio Tajani, vicepremier di Forza Italia. L’ordine è stato quello di insistere per modificare il decreto approvato in Consiglio dei ministri. Così il ministro degli Esteri ha iniziato a farsi sentire denunciando la mancata condivisione della norma e annunciando modifiche in Parlamento.

Uno scontro che non è passato inosservato in maggioranza visto che fino ad oggi il ministro degli Esteri è stato il capo dell’ala “governista” di Forza Italia: se da giorni alza i toni con l’esecutivo significa che ha avuto un richiamo dall’alto, cioè dalla famiglia Berlusconi, e che qualcosa tra Marina e Giorgia Meloni “si è rotto”, dice un dirigente azzurro.

[…] Così in Forza Italia si stanno studiando degli emendamenti per restringere ancora il perimetro della tassa. Una norma ad bancam è improbabile e non sarebbe digerita dagli alleati. La strategia […] è quella di attenuare il prelievo per tutti gli istituti fornendo un aiutino anche a Mediolanum.

Il primo emendamento, già annunciato da Tajani, mira ad escludere le banche popolari e del credito cooperativo mantenendo il prelievo una tantum solo per le 12 banche sottoposte alla vigilanza della Bce. Il secondo, chiesto dall’Abi di Antonio Patuelli, mira rendere la tassa fiscalmente deducibile, come avviene già per Ires e Irap. Una mossa che, secondo le stime di Unimpresa, porterebbe a un calo del gettito di circa 900 milioni (ma al Tesoro dicono 500 o 600). Anche Mediolanum ovviamente ne beneficerebbe.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconi meloni





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni

Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni


motori
Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.