A- A+
Politica
Meloni si astiene sulla Commissione. Giorgetti o Fitto in Europa. Inside
Ursula Von Der Leyen e Giorgia Meloni

Centrodestra spaccato in Europa: tre posizioni diverse

 

Ormai lo sanno perfettamente anche in Fratelli d'Italia. Non esiste e non ci sarà una maggioranza di Centrodestra nel nuovo Parlamento europeo. Non ci sono né i numeri né le condizioni politiche, visto e considerato che una fetta importante del Ppe e i liberali del presidente francese Emmanuel Macron hanno chiuso nettamente alle destre sia di Giorgia Meloni (Ecr) sia di Matteo Salvini e Marine Le Pen (Id). E quindi non c'è altra soluzione per la nuova Commissione europea che la riedizione della grande coalizione Ppe, Pse, liberali (forse allargata ai Verdi) che ha governato negli ultimi cinque anni.

Poi se la presidente sarà ancora Ursula von der Leyen o magari Roberta Metsola, anche lei Popolare (il gruppo principale) lo decideranno i capi di Stato. Per quanto riguarda il Centrodestra italiano la spaccatura è scontata. Forza Italia in maggioranza come membro del Ppe, e Antonio Tajani lo ha già fatto capire, la Lega all'opposizione con Le Pen. E Giorgia Meloni, che ha sempre detto in campagna elettorale "mai con la sinistra"?

Fratelli d'Italia probabilmente tratterà con Ursula (O Metsola o chi sarà il nuovo presidente dell'esecutivo Ue) l'astensione da parte dei propri europarlamentari in cambio di un commissario di peso, la premier vuole un dossier economico, che però deve passare al vaglio del Parlamento. Cioè deve essere votato dalla maggioranza dell'assemblea.

E non sarà facile. Gli unici due nomi accettabili per la maggioranza europea potrebbero essere Giancarlo Giorgetti, leghista ultra-moderato e draghiano di natura stimato a Bruxelles, o Raffaele Fitto, uno dei pochi big di FdI che non ha un passato missino e che ha conquistato standing in Europa trattando soprattutto sul Pnrr. Ma non sarà facile sostituire né l'uno né l'altro al governo e comunque Giorgetti è pur sempre un esponente del terzo partito della coalizione e in casa FdI la scelta potrebbe non essere molto gradita.

Anche se in cambio il partito della premier avrebbe il Mef dove potrebbe andare il vice-ministro Maurizio Leo che però è stato ammaccato e sfiduciato sul caso redditometro (annunciato e ritirato in 24 ore). Un puzzle difficile insomma, ma certamente Meloni né può governare con il Pd di Elly Schlein ma nemmeno può fare opposizione come Salvini essendo presidente del Consiglio.






in evidenza
Anna Falchi-Andrea Crippa: finita Lei ha un nuovo amore misterioso

Relazione durata sei mesi

Anna Falchi-Andrea Crippa: finita
Lei ha un nuovo amore misterioso


in vetrina
Picchi fino a 40 gradi (ecco dove). Ma poi nubifragi e grandinate

Picchi fino a 40 gradi (ecco dove). Ma poi nubifragi e grandinate


motori
BMW M2: La nuova frontiera delle compatte sportive ad alte prestazioni

BMW M2: La nuova frontiera delle compatte sportive ad alte prestazioni

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.