A- A+
Politica
Cucchi in carcere da Cospito. Sotto scorta Delmastro e Ostellari
Visita della senatrice Ilaria Cucchi alla casa di reclusione di Opera

Caso Cospito, Ilaria Cucchi a Opera: "Non vuole più vedere i politici. Peggiora di ora in ora". FdI: "Sinistra attratta da un terrorista"

La parlamentare di Sinistra Italiana, Ilaria Cucchi incontra l'anarchico: ""La prima cosa che mi ha detto è che non vuole più incontrare politici e che mi ha ricevuto solo per la mia storia. Ho trovato le condizioni di Alfredo Cospito a dir poco allarmanti e peggiora di giorno in giorno e di ora in ora. La cosa che mi mette più preoccupazione è che non ha nessuna intenzione di interrompere lo sciopero della fame, per lui è una lotta politica".

La visita della senatrice, però, è stata fortemente contestata da Fratelli d'Italia, che dopo il "caso Donzelli" rincara la dose: “Continua la processione di solidarietà della sinistra nella cella in cui è recluso il terrorista anarchico Alfredo Cospito. Ricordo alla Cucchi che Cospito, un criminale che ha gambizzato un’altra persona, che ha cercato di fare una strage in una scuola di allievi ufficiali dei Carabinieri e che non ha mai preso le distanze dalle azioni eversive dei suoi compagni, rischia di morire non per cause altrui, ma perché sta deliberatamente intraprendendo uno sciopero della fame nell’intento di ricattare lo Stato. Con un obiettivo dichiarato: togliere il carcere duro a mafiosi e terroristi". E ancora: "È inquietante che, tra i 54mila detenuti nelle carceri italiane, un terrorista che persegue obiettivi eversivi sia così attrattivo per i parlamentari della sinistra", sono le parole di Raffaele Speranzon, vicepresidente vicario del gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia a Palazzo Madama.

Caso Cospito, protezione anche a Ostellari 

Dopo gli attacchi anarchici per il caso Cospito, è in corso una istruttoria per l'assegnazione della scorta ai sottosegretari alla Giustizia Andrea Delmastro e Andrea Ostellari. La decisione - secondo fonti del ministero dell'Interno - approderà sul tavolo del comitato centrale per l'ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto di Roma, il 10 febbraio. Nel frattempo è stata deliberata una "tutela provvisoria" per entrambi i sottosegretari. Delmastro ha la delega al Dap; Ostellari al trattamento dei detenuti. 

Caso Cospito, Delmastro: "Il Pd deve spiegare l'inchino 'ai mafiosi'". Il Pd pronto a querelare 

"Le polemiche dei nostri avversari finora hanno solo aiutato a farci inquadrare dal mirino dei terroristi tant’è che io mi trovo sotto scorta. Mi sembra di essere tornato ai tempi in cui la sinistra parlava dei terroristi come 'compagni che sbagliavano' con un atteggiamento giustificazionista che in questo caso riguarda Cospito al punto che per parlare con lui si vanno ad ascoltare anche le ragioni dei mafiosi". Così, infatti, il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro torna sul caso Cospito in un'intervista a "Il Biellese": "Il Pd dovrà spiegare all'opinione pubblica quell'inchino ai mafiosi" riferendosi alla visita che quattro parlamentari avevano fatto nel carcere di Sassari per vedere in quali condizioni di salute fosse l'anarchico Cospito in sciopero della fame. Delmastro, citando quanto detto da Walter Verini, ricorda che Cospito aveva detto ai Dem di non voler parlare con loro se prima non avessero parlato con gli altri. E tra questi altri c'erano i due boss Di Maio e Presta. "Una richiesta - dice Delmastro - che la delegazione del Pd non ha rifiutato, accettando di fare quel'inchino parlando con i due criminali".

Accuse, quelle di Delmastro, rispedite al mittente proprio dai membri del Partito democratico, pronti a presentare querele e richiesta di risarcimento danni nei confronti del sottosegretario e di Giovanni Donzelli per le gravi affermazioni, ripetutamente effettuate dagli stessi in diversi contesti, diffamanti e lesive della loro onorabilità. Affermazioni, peraltro, gravemente offensive della storia e dell’impegno di una forza politica che ha avuto e continua ad avere come proprio valore fondante la lotta alla criminalità organizzata e a ogni forma di terrorismo: "Siamo certi che i due parlamentari si assumeranno la responsabilità delle loro gravi affermazioni senza nascondersi dietro l’immunità parlamentare" assicurano dai gruppi dem.

Nordio scagiona Donzelli. Il cdx litiga sulla Giurì: Fdi non vuole Mulè

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caso cospitodelmastrodonzelli





in evidenza
Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

Europee/ L'idea di Lancini

Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
C'è la casella Stop utero in affitto


in vetrina
Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


motori
Mercedes-Benz Vans e ONOMOTION lanciano la e-cargo per l’ultimo miglio

Mercedes-Benz Vans e ONOMOTION lanciano la e-cargo per l’ultimo miglio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.