A- A+
Politica
Norma anti-rave, Mattarella ha firmato. "Non ci sono vizi di costituzionalità"

Norma anti-rave, la decisione del Capo dello Stato e i poteri limitati

Sergio Mattarella ha firmato il decreto anti-rave del governo. La decisione presa dal presidente della Repubblica è stata criticata dalla sinistra. Il Capo dello Stato - si legge sul Corriere della Sera - lo ha avallato tra opposte pressioni polemiche. Con il centrosinistra, che pretendeva un suo rifiuto di firmarlo, sostenendo che si tratta di una norma liberticida. E con il centrodestra euforico per averlo visto promulgato subito e senza esplicite riserve, rivendicando così una «sconfessione» dei suoi oppositori. Il via libera del Colle è in realtà nato dal fatto che, a istruttoria giuridica conclusa, il testo recapitatogli da Palazzo Chigi non ha rivelato «palesi vizi di costituzionalità».

Alcuni svarioni, sì. Anche grossolani e soprattutto per omissione. Ma nulla di più. Del resto, - prosegue il Corriere - il capo dello Stato non è il giudice delle leggi. Tanto è vero che, se rinvia alle Camere un provvedimento, motivando la sua scelta, questo può comunque essere ripresentato anche tale e quale davanti alle Assemblee. E, nella eventualità che queste lo riapprovino, il presidente si ritroverebbe disarmato e avrebbe l’obbligo di firmarlo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
norma anti ravequirinalesergio mattarella





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini


motori
Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.