A- A+
Politica
Omofobia, sempre muro contro muro sul ddl Zan. M5s e Pd, pressing in tandem

Con la convocazione dell'ufficio di presidenza della Commissione Giustizia del Senato, mercoledì 7 aprile, alle 14, si riapre la sfida sul ddl Zan, la proposta di legge sui reati d'odio, che punta a punire chi si macchia di crimini fondati sull'orientamento sessuale, sull'identità di genere o sulla disabilità. Un tema divisivo, che rischia di essere un casus belli tra le forze dell'attuale maggioranza, con rischi per la stessa tenuta della coalizione pro Draghi. "Mercoledì sarà il momento della verità - dice all'AdnKronos Alessandra Maiorino, senatrice del M5S e membro della Commissione Giustizia - Se la Lega continuerà in questa crociata contro le persone Lgbt si troverà sola in questa maggioranza".

LEGGI ANCHE

La politica italiana farebbe meglio ad andare a scuola dai "Ferragnez"

La posizione della Lega, che presiede la commissione con Andrea Ostellari, resta ferma: la discussione della proposta di legge sull'omotransfobia non viene considerata una priorità. Ma le bocche dei leghisti restano ora cucite, in attesa dell'appuntamento in Commissione. Per la dem Rossomando, responsabile diritti del partito democratico "è il momento di finirla con i ricatti". "La soluzione è semplice - dice all'AdnKronos - discutiamo il testo in Senato e procediamo alla votazione, così ogni forza politica e soprattutto ciascun senatore avrà la possibilità di esprimersi". "La legge è stata già approvata dalla Camera e manca un ultimo passaggio, appunto quello del Senato. Noi siamo pronti ad approvare definitivamente il testo".

Parole che confermano il muro contro muro tra forze politiche: da una parte gli alleati del centrodestra, che criticano l'aspetto, sostengono, liberticida delle norme del ddl, sottolineando il rischio di dare vita a un reato d'opinione, non ritenendo inoltre il provvedimento 'urgente', preferendo, quindi, impegnare la Commissione su temi quali la riforma del processo civile, ad esempio. Una tattica dilatoria, che trova appoggio in Fi e Fdi.

Dall'altra le forze della ex maggioranza giallorossa, a partire da Pd, M5S, Leu, che insistono per una calendarizzazione della legge, che "poi dovrà essere il Parlamento a valutare", come detto all'AdnKronos dal deputato del Pd, Alessandro Zan, che alla Camera ha già incassato il via libera alla sua proposta, lo scorso novembre. "La Lega finora ha cercato di dribblare ricorrendo ad ogni mezzo per ritardare, ma non è stata una buona mossa: ha suscitato l'indignazione di una larga parte del Paese e di tanti personaggi noti che hanno dichiarato apertamente il loro sostegno", spiega ancora la pentastellata Maiorino: "Con la sua assurda ostinazione - sottolinea - è riuscita anche a spaccare il centrodestra, con tante voci da Forza Italia che si sono levate a favore di questo disegno di legge".

Commenti
    Tags:
    omofobiaddl zanm5spd
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Super Lega come Black Mirror 'Bloccati in un eterno Trofeo Tim'

    Ironia social

    Super Lega come Black Mirror
    'Bloccati in un eterno Trofeo Tim'

    i più visti
    in vetrina
    Quelli che il calcio, Mia Ceran: annuncio a sorpresa in diretta tv

    Quelli che il calcio, Mia Ceran: annuncio a sorpresa in diretta tv


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan X-Trail: debutta con l’innovativo propulsore Nissan e-POWER

    Nuovo Nissan X-Trail: debutta con l’innovativo propulsore Nissan e-POWER


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.