A- A+
Politica
Open, Renzi spunta anche un hacker. Doveva creare scoop e dossier per giornali

La "Bestia" di Fondazione Open: hacker, detective privato e giornalisti 

L'inchiesta sulla Fondazione Open, che secondo gli inquirenti sarebbe servita a finanziare la campagna elettorale di Matteo Renzi, si arricchisce di nuove indiscrezioni. Nella mail che Rondolino invia al leader di Italia Viva, agli atti dell'indagine, spunta l'organigramma della "Bestia" renziana. Non solo - si legge sulla Verità - una redazione giornalistica creata per distruggere l'immagine pubblica del M5s e dei giornalisti del Fatto Quotidiano, su tutti il direttore Marco Travaglio e Andrea Scanzi. Ma addirittura un hacker professionista.

Per strutturare il lavoro della Bestia - prosegue la Verità - era stato predisposto un vero e proprio organigramma con 9 aree di lavoro. Lo ha svelato lo stesso ex hacker al Corriere della Sera. "Renzi si è chiesto se anche in Italia ci sarebbero problemi simili a quelli emersi in altri Paesi durante le elezioni. Così ho scritto un lungo report e gliel'ho consegnato. Parte di questo documento è arrivato al New York Times, che dopo aver verificato l'attendibilità delle mie informazioni ha pubblicato un articolo".

 

LEGGI ANCHE

Open, Renzi e il software israeliano per indirizzare il voto. Incontro a Chigi

Iscriviti alla newsletter
Tags:
007 fondazione opendetective privato renzifondazione openhackerinchiesta fondazione openmatteo renziopenrenzi





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Nuovi incentivi auto: opportunità per l'Italia e l'industria automotive

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.