A- A+
Politica
"Open to fallimento". Le società di Santanchè e il ruolo di Ignazio La Russa

Le operazioni finanziarie dietro ai fallimenti delle aziende di Santanchè

La ministra del turismo Santanchè è anche un'imprenditrice. Tra le altre attività, ha avuto a che fare negli scorsi anni anche con il colosso del biologico Ki Group e con Visibilia nell'editoria. La trasmissione di Rai Tre Report, ha deciso di accendere un faro su queste due controverse vicende e nella puntata di questa sera svelerà alcuni retroscena inediti. Si intitola "Open to fallimento" il lungo servizio dedicato alle attività imprenditoriali di Santanché. La prima riguarda il colosso del biologico Ki Group, costantemente in perdita negli anni passati sotto la gestione della ministra e dell’ex compagno Canio Mazzaro. Una cattiva gestione – secondo i dati raccolti da Report – che ha portato la società da un valore di borsa da 35 milioni di euro a 469 mila euro. Un documento inedito mostrerà come Mazzaro si sia fatto carico del debito di 6 milioni di euro che aveva contratto con Mps la famiglia Burani (che controllava Ki Group, ma era stata travolta dallo scandalo di una bancarotta fraudolenta). Ma per saldarlo si fa prestare i 6 milioni dallo stesso Monte dei Paschi di Siena, a cui dà in garanzia le azioni di Ki Group. Un debito con la banca che, secondo Report, non è mai stato ripagato.

Leggi anche: Affitti brevi, la guerra del governo ai B&B. Minimo due notti o multe salate

Leggi anche: Emilia Romagna, Bonaccini trombato anche da Tajani. E Santanchè: "Un tecnico"

Ma è la vicenda del gruppo editoriale Visibilia - prosegue Il Fatto - a creare più imbarazzo, coinvolgendo sia la ministra sia l’attuale presidente del Senato Ignazio La Russa. E si focalizza sulla strana operazione finanziaria che ha portato, in base a un contratto firmato l’8 ottobre 2021, il fondo Negma, con sede a Dubai e registrato nelle Isole Vergini Britanniche, ad acquistare obbligazioni di Visibilia per tre milioni di euro. Negma che convertiva le azioni quando il titolo era molto basso, e le vendeva quando il valore dell’azione di Visibilia improvvisamente risaliva, riuscendo a guadagnare quasi 1,5 milioni di euro su un prestito di 5 milioni. Operazione che porta Visibilia a perdere il 97% del suo valore in borsa. Sull’operazione indagano i pm di Milano. Non è possibile sapere chi c’è dietro al fondo emiratino, il cui presidente è un arabo, Elaf Gassam, ma Report nota come Ignazio La Russa, avvocato di Visibilia e delle società di Santanchè, abbia mandato a Milano Today anche due diffide a nome del fondo Negma.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
daniela santanchèignazio la russa





in evidenza
Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce

MediaTech

Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce


in vetrina
Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League


motori
Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.