A- A+
Politica
Pensioni, ecco per quali categorie resta Quota 100 anche nel 2022

Allargare il numero dei cosiddetti lavori gravosi per la psiche e per il fisico, per stabilire chi possa andare prima in pensione. La commissione istituzionale sui lavori gravosi, presieduta dall’ex ministro Cesare Damiano, ha approvato il documento che ora il ministero del Lavoro trasmetterà al governo e alle Camere, probabilmente la prossima settimana.

Si va - scrive https://tg24.sky.it/ - dagli operai forestali al personale dell'edilizia, dai conduttori di impianti e macchinari pesanti al personale dei servizi sanitari e sociali, fino agli agricoli e ai fonditori.

Tra le mansioni gravose sono state inserite anche bidelli, saldatori, tassisti, falegnami, conduttori di autobus e tranvieri, benzinai, macellai, panettieri, insegnanti di scuole elementari, commessi e cassieri, magazzinieri, portantini, verniciatori industriali.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    pensioni quota 100per chi resta quota 100
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.