A- A+
Politica
Pnrr, i paletti del M5s: “Il superbonus resti fino al 2023”

Due ore di confronto nella sala verde del Governo sul tanto atteso Pnrr. Il Piano della discordia ai tempi del Conte due, in realtà, si è rivelato finora un tallone d’Achille anche per l’esecutivo Draghi. Dopo un lungo periodo di lavorio e revisione nel chiuso delle stanze soprattutto di Chigi e Mef, adesso siamo al redde rationem con i partiti. A questo punto si gioca a carte scoperte. I tempi, infatti, sono stretti per inviarlo a Bruxelles (mancano appena otto giorni). Già domani, quindi, dovrebbe esserci una prima ricognizione in Consiglio dei ministri. E così oggi il presidente del Consiglio e il ministro dell’Economia Daniele Franco, veri depositari e guardiani del contenuto del Piano, hanno messo intorno a un tavolo tutti i ministri competenti e i capi-delegazione dei partiti.

E proprio in sala verde il Movimento cinque stelle, a quanto apprende Affaritaliani, ha fatto sentire la propria voce e ha posto i suoi paletti “irrinunciabili”. A cominciare dalla proroga del superbonus fino al 2023: “Questo per noi – racconta una fonte pentastellata vicina al dossier - è un elemento essenziale per valutare il Piano”. Sempre sui contenuti, poi, il Movimento chiede “un focus sui giovani e uno su donne e Sud”.

Ma c’è un’altra questione dirimente in casa M5s ed è quella ambientale, scoglio cui aggrapparsi in questa fase di ridefinizione della sua identità. E’ su questo fronte che il Movimento fa sentire di più la sua voce. Innanzitutto, col “no agli inceneritori nel capitolo trattamento rifiuti. La nostra linea – continua la fonte – non cambierà mai”. Anche sull’utilizzo dell’idrogeno, però, si accende il semaforo rosso dei pentastellati. Un alt che suona come un messaggio chiaro al ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani: “Intendiamoci, quando si parla di idrogeno nei progetti, noi ci riferiamo solo ed esclusivamente a quello verde e cioè derivato da fonti rinnovabili”. Un veto esplicito, insomma, sull’idrogeno blu “che sarà anche forse più economico, ma è di origine fossile”.  Tutti dettagli che, tra l’altro, servono al Movimento pure per chiedere con forza “documenti puntuali proprio per verificare le progettualità in ogni singolo dettaglio”.  E non finisce qui: “E’ scontato, ma è bene ribadirlo: il Piano nazionale di ripresa e resilienza è troppo importante per il rilancio del Paese per pensare che basti solo un passaggio formale in Parlamento. Le Aule devono essere pienamente coinvolte”. A buon intenditor…

Commenti
    Tags:
    pnrrm5scingolanidraghifrancosuperbonusambienterifiutiidrogenogoverno
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Conte e Lautaro: pace sul ring E Lukaku fa lo speaker. Video

    Inter, torna il sereno

    Conte e Lautaro: pace sul ring
    E Lukaku fa lo speaker. Video

    i più visti
    in vetrina
    Ferragnez: "Abbiamo comprato casa a Milano, sarà pronta nel 2022"

    Ferragnez: "Abbiamo comprato casa a Milano, sarà pronta nel 2022"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault rinnova la sua gamma di veicoli commerciali

    Renault rinnova la sua gamma di veicoli commerciali


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.