A- A+
Politica
Quirinale, è partito il totonomi: e tu chi eleggeresti? SONDAGGIO
(fonte Lapresse)

Il sondaggio di Affaritaliani.it in vista dell’elezione del capo dello Stato prosegue. Sono stati eliminati i altri 3 candidati poichè piazzati peggio. Fuori dai giochi quindi Giuliano Amato, Emma Bonino e Gino Strada. Ecco chi resta in gara:

 

SILVIO BERLUSCONI

84 anni

PRO La sua candidatura piace soprattutto al centrodestra, che vuole spezzare l’egemonia del campo progressista nella scelta dell’inquilino del Quirinale.

CONTRO L’età avanzata e i problemi di salute non giocano a suo favore, come se non bastasse il fatto che, tra i papabili, è certamente il nome più divisivo.

ROSI BINDI

70 anni

PRO Gode di un rispetto trasversale per via del suo impegno nelle battaglie civili e per il positivo ricordo lasciato della sua esperienza da ministra della Sanità e delle Politiche per la Famiglia, due materie di centrale importanza anche nell’agenda politica dei prossimi anni.

CONTRO La sua recente uscita dal Pd potrebbe causarle qualche difficoltà sia al momento di proporre il suo nome, sia in quello del sostegno decisivo. L’esperienza di Romano Prodi insegna…

MARIA ELISABETTA ALBERTI CASELLATI

74 anni

PRO E’ tempo per una donna al Quirinale e la seconda carica dello Stato parte sempre in pole position, quando si tratta di scegliere il nuovo Presidente.

CONTRO Nonostante il suo ruolo istituzionale, la sua militanza nel centrodestra la rende poco gradita a parte dell’arco costituzionale e dell’opinione pubblica.

PIER FERDINANDO CASINI

65 anni

PRO Democristiano di vecchio stampo, recentemente è entrato nel Pd, ma ha buoni rapporti più o meno con tutti. “Anche perché non ha mai dato fastidio a nessuno”, ha commentato il politologo Gianfranco Pasquino a Radio Popolare.

CONTRO Proprio la sua “trasversalità” fa inarcare diversi sopraccigli. E’ diventato deputato per la prima volta nel 1983: si avvicina al quarantennale!

SABINO CASSESE

85 anni

PRO Il suo profilo di costituzionalista mette tutti d’accordo. Piace in particolare al centrodestra, anche per le critiche rivolte a Conte, in merito alla gestione del Covid.

CONTRO L’età avanzata è certamente un punto debole, parlando di una carica che dura per sette anni.

MARTA CARTABIA

58 anni

PRO E’ una donna che gode di sostegno bipartisan, anche in ragione della competenza specifica in quanto ministra della Giustizia e, in precedenza, Presidente della Corte Costituzionale. Non va infatti dimenticato che il Capo dello Stato è anche al vertice del CSM.

CONTRO Rispetto ad altri profili, ha meno esperienza nella gestione delle dinamiche tra i partiti, fattore che potrebbe giocarle contro nell’espletazione del mandato.

GIUSEPPE CONTE

56 anni

PRO I due mandati da Presidente del Consiglio gli hanno consentito di interagire sia col centrodestra che con il centrosinistra, conquistando un consenso personale decisamente raro per un politico italiano.

CONTRO E’ giovane sia anagraficamente che politicamente, quindi ha un’esperienza limitata. Inoltre, in questa fase sta cercando di assumere un ruolo molto di parte, ovvero la guida del Movimento Cinque Stelle.

MARIO DRAGHI

73 anni

PRO Il suo profilo gode di indiscusso rispetto da parte di tutto l’arco parlamentare, visto anche che presiede un governo nel quale sono dentro tutti. Tranne FDI, ma anche Giorgia Meloni ha ammesso che “ci sta pensando”.

CONTRO La sua popolarità, alle stelle fino alla sua “discesa in campo”, è fisiologicamente precipitata quando si è trovato a dover fare scelte anche impopolari. Inoltre, la sua ascesa al Colle potrebbe preludere ad elezioni anticipate, salvo complesse alchimie di palazzo per cambiare il Premier, rimpastando la maggioranza.

MILENA GABANELLI

66 anni

PRO La giornalista de “Il Corriere della Sera” è considerata una figura al di sopra delle parti, ammirata per le sue inchieste sulle legalità, dai tempi di “Report”.

CONTRO Il suo nome era già stato proposto dal Movimento Cinque Stelle nel 2013, ma lei si era chiamata fuori dalla corsa per il Quirinale, spiegando che non faceva al caso suo.

GIANCARLO GIORGETTI              

54 anni

PRO Considerato “il cervello” della Lega, è giovane e capace di stabilire relazioni proficue anche con chi appartiene a schieramenti diversi dal suo.

CONTRO E’ molto identificato con una parte politica, cosa che potrebbe costargli sia l’opposizione degli avversari che qualche tranello da franchi tiratori.

WALTER VELTRONI

65 anni

PRO Pur essendo stato il primo segretario nella storia del Pd, gode di unanime stima sia nei palazzi della politica, che nella società civile.

CONTRO E’ ormai da tempo fuori dai giochi, essendosi dedicato più alle proprie attività professionali che alla contesa politica.

 

 

Commenti
    Tags:
    quirinalequirinale 2022elezione quirinaleelezione capo dello stato
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Sky Calcio, tagliato il costo dell'abbonamento. E il pacchetto Sky Sport...

    Sky Calcio, tagliato il costo dell'abbonamento. E il pacchetto Sky Sport...


    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.