A- A+
Politica
Riforma giustizia, qualcosa si muove ma è ancora poco. Ecco le 4 grandi novità
Carlo Nordio

Riforma della Giustizia, qualcosa si muove ma è ancora poco

Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge di riforma della giustizia, presentato dal Ministro della giustizia Carlo Nordio. Quattro, a nostro avviso, le principali novità.

Custodia cautelare e contraddittorio preventivo

Nei casi previsti dalla legge per l’applicazione delle misure cautelari (quando sussiste almeno una delle esigenze cautelari: pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato), assume maggiore impronta garantista l’interrogatorio di garanzia (quello che si volge oggi davanti al Gip entro cinque giorni dall’applicazione della misura). Il ddl prevede che, per la sola custodia cautelare in carcere (dunque non per la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari), l’interrogatorio di garanzia si svolga davanti a tre giudici e non più uno. Misura condivisibile ma che troverebbe applicazione solo dopo due anni dall’eventuale entrata in vigore della riforma al fine di implementare l’organico della magistratura. 

LEGGI ANCHE: Enzo Tortora, 4 decenni dopo non è cambiato nulla: 985 arresti ingiusti l'anno

Sarebbe invece di immediata applicazione, qualora la riforma fosse approvata, il nuovo istituto del contraddittorio preventivo. L’indagato sarebbe sottoposto ad interrogatorio di garanzia prima dell’eventuale applicazione della misura cautelare, a seguito di regolare contraddittorio tra accusa e difesa, davanti al giudice. Da tale istituto resterebbero esclusi i reati più gravi per non vanificare l’effetto a sorpresa di certe operazioni. Un istituto che non condividiamo, perché il giudice e il pm farebbero la parte del leone contro l’indagato: se non parli finisci dentro. Sarebbe invece stato necessario limitare al massimo le ipotesi in cui poter applicare la custodia cautelare in carcere, preferendo quelle meno afflittive e implementando l’uso del braccialetto elettronico per gli arresti domiciliari.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giustizianordio





in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.