A- A+
Sport
Caso Juventus: "Plusvalenze? Riapriamo Calciopoli" - IL DOSSIER DI MOGGI/Audio
Max Allegri e Luciano Moggi

Juventus: il dossier di Luciano Moggi su Calciopoli, ascolta la versione integrale in podcast


La Juventus viene sanzionata con la pesantissima decurtazione di 15 punti in questo campionato. I legali bianconeri contavano sul principio del "ne bis in idem", visto che il procedimento sportivo era stato nizialmente chiuso dalla procura federale con la motivazione che fosse “impossibile” stabilire il reale valore dei calciatori. In seguito alle indagini della magistratura ordinaria (che sono quelle che maggiormente preoccupano la Juventus), Chinè ha chiesto la riapertura del processo sportivo sulla base delle nuove prove emerse. A sorpresa, la sua richiesta di 9 punti di penalizzazione per le "plusvalenze fittizie" è stata alzata a 15 dalla sentenza della Corte.

 

 

 

Sui guai della Juventus si è espresso in maniera eloquente Luciano Moggi, ex d.g. della società bianconera. A suo modo di vedere, invece che il caso-plusvalenze si sartebbe dovuto riaprire un altro caso, altrettanto clamoroso: Calciopoli. Moggi lo aveva detto intervenendo a sorpresa all’assemblea degli azionisti bianconeri di fine 2022, ringraziando il dimissionario Andrea Agnelli per il lavoro svolto e consegnandogli una chiavetta usb con il suo dossier su Calciopoli: “Qui c’è un cofanetto con una chiave, abbiamo fatto molta fatica a farlo, ci abbiamo impiegato sei anni. C’è tutta Calciopoli. Se è vero che è stato riaperto il caso delle plusvalenze perché pensano di aver trovato cose nuove, dovrebbe essere riaperto Calciopoli che è una ferita che non si rimargina né per noi né per la Juve”.

Il dossier è una vera e propria autodifesa a tutto campo, con la quale Moggi spiega la sua versione dei fatti e difende a spada tratta sia se stesso che la Juventus, a suo tempo diventata “un giocattolo nelle mani di tanti, soprattutto dei media”.

Nella sua intervista ad affaritaliani.it, Moggi spiega che nel dossier “non ci sono invenzioni, ma dati oggettivi. Analizzandolo, si capisce perfettamente che allora la Juventus doveva lottare contro la Lega, la Figc, il Coni e i designatori arbitrali. Emerge chiaramente dall'ascolto delle voci delle persone coinvolte, tutte riconoscibilissime. Per certi versi, è anche buffo ascoltare quei discorsi. Invece non è stato per nulla divertente finire in quel tritacarne giudiziario che è toccato a noi e che non auguro proprio a nessuno, soprattutto a chi ha famiglia”.

LEGGI L'INTERVISTA INTEGRALE DI MOGGI AD AFFARITALIANI.IT

E allora analizziamo questo dossier. Affaritaliani.it pubblica la versione integrale di “Le verità nascoste”, il podcast realizzato da Radio Bianconera, emittente diretta da Antonio Paolino.

Buon ascolto, a ciascuno di voi lettori il giudizio su questa vicenda, che ha così profondamente segnato la storia e l'immagine del calcio italiano.


 

 

Le verità nascoste - Prima Parte

 

Le verità nascoste - Seconda Parte

 

 

Le verità nascoste - Terza Parte

 

 

Le verità nascoste - Quarta Parte

 

 

Le verità nascoste - Quinta Parte

 

 

Le verità nascoste - Sesta Parte

 

 

Le verità nascoste - Settima Parte

 

 

Le verità nascoste - Ottava Parte

 

 

Le verità nascoste - Nona Parte

 

 

Le verità nascoste - Decima Parte

 

 

Le verità nascoste - Undicesima Parte

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
calciopolichiavettajuventusluciano moggiplusvalenze




in evidenza
La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

Guarda le foto

La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.