A- A+
Sport
Elkann rivoluzione: dopo la Juventus, dimissioni di Binotto in Ferrari
Mattia Binotto e Charles Leclerc (foto Lapresse)

Ferrari e Juventus, dimissioni da Binotto ad Agnelli nell'universo Exor

Doppia rivoluzione sportiva nel giro di 12 ore a cavallo tra Juventus e Ferrari. La serata di lunedì 28 novembre ha registrato le dimissioni di tutto il cda della Juventus compreso Andrea Agnelli (con Gianluca Ferrero nuovo presidente bianconero e nel ruolo di amministratore delegato l'ad di Gedi, Maurizio Scanavino). Poi nella mattinata di oggi, ecco le dimissioni di Mattia Binotto da team principal della Scuderia Ferrari. Le indiscrezioni sulla cambio a Maranello giravano da settimane e ora sono ufficiali. il 31 dicembre lascerà il suo ruolo di Team Principal della Rossa che ha guidato negli ultimi quattro anni.

L'amministratore delegato Benedetto Vigna lo ha ringraziato tramite comunicato, annunciando "il processo per identificare il nuovo team principal, che dovrebbe concludersi nel nuovo anno". In pole resta il francese Frederic Vasseur, attuale capo dell'Alfa Romeo-Sauber (leggi anche Chi è Vasseur, in pole per la successione (lanciò Leclerc, vinse con Hamilton)

Ferrari, Mattia Binotto si dimette. Il saluto di Benedetto Vigna

"Desidero ringraziare Mattia per i suoi numerosi e fondamentali contributi nei ventotto anni passati in Ferrari, e in particolare per la sua guida che ha portato il team ad essere di nuovo competitivo nella scorsa stagione. Grazie a questo, siamo in una posizione di forza per rinnovare il nostro impegno, in primo luogo per i nostri incredibili fan in tutto il mondo, per vincere il più importante trofeo nel motorsport. Tutti noi della Scuderia e nella più vasta comunità Ferrari auguriamo a Mattia tutto il meglio per il futuro", sono le parole dell'amministratore delegato, Benedetto Vigna dopo le dimissioni di Binotto da team principal Ferrari.

Ferrari, Binotto si dimette: "Lascio una squadra unita e in crescita"

"Con il dispiacere che ciò comporta, ho deciso di concludere la mia collaborazione con Ferrari - le parole di Mattia Binotto - Lascio un'azienda che amo, della quale faccio parte da 28 anni, con la serenità che viene dalla convinzione di aver compiuto ogni sforzo per raggiungere gli obiettivi prefissati. Lascio una squadra unita e in crescita. Una squadra forte, pronta, ne sono certo, per ottenere i massimi traguardi, alla quale auguro ogni bene per il futuro. Credo sia giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile. Ringrazio tutte le persone della Gestione Sportiva che hanno condiviso con me questo percorso, fatto di difficoltà ma anche di grandi soddisfazioni."

Iscriviti alla newsletter
Tags:
binottoelkannferrarijuventus




in evidenza
Affaritaliani.it cambia la proprietà: entrano Antelmi, Massa e Brave Capital

Perrino resta direttore

Affaritaliani.it cambia la proprietà: entrano Antelmi, Massa e Brave Capital


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Mercedes-Maybach e LaChapelle insieme alla Milano Design Week

Mercedes-Maybach e LaChapelle insieme alla Milano Design Week

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.