A- A+
Sport
Tardelli: calcio sport estremo, anche a me davano farmaci, non vedo centenari
Marco Tardelli

Farmaci nel calcio, Tardelli: "Sport estremo, anche a me li davano" 

"E chi non l'ha preso? Quando giocavo io non c'era l'attenzione di adesso alla farmacologia. Se il giocatore aveva un problema, il medico lo valutava. E se proponeva un farmaco, il giocatore lo assumeva senza discutere". Parola di Marco Tardelli che, in una lunga intervista al Corriere della sera ha affrontato il tema doping e l'assunzione di micoren, l'antiasmatico che molti giocatori prendevano per migliorare le prestazioni. Campione del mondo in Spagna nel 1982, il suo urlo dopo la rete alla Germania in finale è diventato la copertina di quella vittoria. L'abuso di farmaci Tardelli lo lega alle condizioni fisiche. "Si giocava anche in condizioni non ideali".

"Se il fisico rispondeva, nessun problema, ma capitava anche che la reazione del corpo non fosse quella adeguata. Però, dovevi giocare, magari anche con qualche infortunio e dolore, o costola rotta oppure un leggero stiramento. Quindi davano farmaci, ripeto consentiti, perché si andasse in campo". "Io andavo in campo anche se non ero a posto. I tempi di recupero erano stretti. È quindi possibile che abbia abusato di farmaci".

"C'era un medico di società, un po' come quello di famiglia: se il giocatore aveva un problema, il dottore lo valutava e se proponeva un farmaco, ribadisco, il giocatore lo assumeva e andava in campo". Tardelli ritorna sulla morte di Gianluca Vialli e sulle dichiarazioni di Dino Baggio: "Non ha fatto un j'accuse. Ha soltanto chiesto di capire: datemi una mano a comprendere cosa ho assunto. E quali potrebbero essere le conseguenze. Io? Spero di essere fortunato. Non credo che ci sia un legame diretto tra le medicine prese e la morte prematura di certi sportivi. Nessuno ha mai spiegato questa relazione. Come si fa a sostenerlo? Certo che centenari nello sport non si vedono. La normalità è 80- 82-83 anni, forse perché il nostro corpo è maggiormente usurato".

I farmaci "non li amo molto, li prendo se necessari. Mi è capitato recentemente di avere uno stato influenzale, la tosse, ho preso l'antibiotico consigliato. Così, nella normalità assoluta. Ma ricordo, tanto per dire, di aver giocato anche con la febbre a 38 e di aver fatto la miglior partita. Adesso i calciatori sono più aiutati, importante per esempio la figura dello psicologo: per questo non so se si possano abbinare metodi e cure di un tempo a quelli di adesso. Non solo, il coinvolgimento, la presenza dell'agente è un fattore che un tempo non c'era". 

 

LEGGI ANCHE: Vialli, Miha e gli altri: il calcio è malato? I sospetti, da Zeman a Lotito

LEGGI ANCHE: Vialli, "tra i calciatori il doppio di tumori": dato inquietante già nel 2005

LEGGI ANCHE: Vialli, Miha, 2 anni fa Rossi, atleti morti. Insider: “Cosa è accaduto a me”

LEGGI ANCHE: Morte Vialli, Dino Baggio ha paura: “Doping c’è da sempre, serve investigare"

LEGGI ANCHE: Vialli, Dino Baggio aggiusta il tiro: “Mai dopati, ma dubbi sugli integratori"

LEGGI ANCHE: Doping, Raducioiu come Baggio: "Dopo Vialli e Miha, ho paura. Quelle flebo..."

LEGGI ANCHE: Atleti morti, dopo Vialli teme anche Brambati: "Facevo flebo, mi affido a Dio"

LEGGI ANCHE: "Due iniezioni prima delle partite". Walter Sabatini e la moria di calciatori

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tardelli




in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.