I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
L'Italia s'è destRa
Diciotti, se il signor Ivano diventa l'eroe della Sinistra in crisi

Chiariamo subito una cosa: a noi il signor Ivano da Marino sta simpatico.

Cinquantotto anni, disoccupato da otto, accento romanesco da uomo del popolo, padre operaio e madre bracciante agricola, ha tutti i requisiti per farci solidarizzare con lui automaticamente. 

Catapultato suo malgrado nel vortice mediatico grazie alla sua battuta dirompente sulla "rottura di coglioni" dei fascisti che i migranti della Diciotti destinati a Rocca Di Papa si sarebbero trovati al momento del loro arrivo nella cittadina dei Castelli, il signor Ivano Ciccarelli da Marino è stato portato immediatamente in trionfo dagli elettori e simpatizzanti di Sinistra (da quelli del Partito Democratico a quelli delle forze alternative ai dem).

"Date un ministero a quest'uomo" hanno gridato in molti sui social network condividendo il video del suo exploit divenuto virale, "Ivano leader della Sinistra" e "Ivano segretario del Pd" hanno replicato altri.

Prima di lui, qualche mese fa, aveva ottenuto lo stesso tributo il sindacalista italo-ivoriano Aboukabar Soumahoro, a significare che a Sinistra, almeno dal punto di vista istituzionale, vi è una totale assenza di leader credibili o di portavoce che sappiano incarnare le istanze dell'elettorato effettivo, potenziale e deluso.

Non Matteo Renzi, quindi, che è inviso a gran parte della Sinistra più agguerrita e financo nel suo stesso partito, non Carlo Calenda con quel suo aplomb da ragazzo di buona famiglia agli antipodi dall'operaio o dai nuovi proletari precarizzati, non l'evanescente Maurizio Martina. No, elettori e simpatizzanti di Sinistra inneggiano oggi a un uomo del popolo come il signor Ivano, sanguigno, diretto e anche sboccato. Uno che il dramma della disoccupazione lo vive sulla sua pelle da otto anni e che ricorda, per schiettezza, un personaggio come Paola Taverna, non per niente una dei preferiti tra i grillini. La sagacia tutta romanesca del signor Ivano, condivisibili o meno siano i suoi contenuti e la sua forma, è come un pugno nello stomaco e arriva dritta dove deve arrivare. Il messaggio è chiaro, inequivocabile e centra il bersaglio.

Tra tecnicismi astrusi e accessori inglesismi quali "Jobs Act" e "Stepchild Adoption", tra leopolde salottiere in cui si celebra il culto della personalità di leader, lacchè e groupies in carriera, tra gare a chi produce il post o il tweet più sagace e denigratore della presunta ignoranza degli avversari, ecco che arriva un signor Ivano che non sta sui social network (per sua stessa ammissione non ha neanche whatsapp e non sa neanche come si pronuncia) e che "parla come magna", come direbbero a Roma, e il popolo di Sinistra ne resta folgorato facendone un idolo. Così come qualche mese fa era stato idolatrato il sindacalista Soumahoro. Non sarà forse un monito ben preciso, ovvero che è da uomini come loro che dovrebbe ripartire la Sinistra in affanno e allo sbando nel nostro Paese? Da uomini magari poco telegenici e poco "social", tutt'altro che "smart", ma molto diretti nella loro esposizione e che, soprattutto, sperimentano giornalmente su di sé le problematiche reali di questa Italia sempre più incomprensibile dai filosofi e dai professoroni organici ai partiti. E dove il Pd arranca nelle periferie e spopola ai Parioli.

Forse il signor Ivano tornerà molto presto nel dimenticatoio, ma i leader della Sinistra istituzionale se lo ricordino quell'omone grande e grosso dalla parlata romanesca e magari si guardino allo specchio e facciano quell'esame di coscienza che ancora il Paese si aspetta invano dal 4 marzo 2018. 

Commenti
    Tags:
    diciottiivanocasapoundmigrantirocca di papasinistraantifascismo
    in evidenza
    Conte, che passione con Olivia L'ex premier non resiste ai baci

    I due paparazzati a Roma- FOTO

    Conte, che passione con Olivia
    L'ex premier non resiste ai baci

    
    in vetrina
    Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

    Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


    motori
    Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

    Nuove Alpine A110 R, progettata per la pista omologata per la strada

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.