I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lampi del pensiero
Coronavirus e Mes, Conte da avvocato del popolo ad avvocato dei mercati

Era attesissimo. Del resto, s’è fatto attendere, come usa dire. Prima avrebbe dovuto essere giovedì sera alle 21 l’intervento del Vis-Conte dimezzato dalle tonalità giallofucsia. Ma non si palesò. Poscia avrebbe dovuto essere venerdì alle 14 l’intervento del nostro eroico Vis-Conte, che fu avvocato del popolo, prima di ascendere al soglio di avvocato dei mercati. Ma nemmeno alle 14 si palesò.

Apparve, e fu estatica visione, alle 19,40 circa di venerdì. S’era fatto attendere. E venne a comunicare la divina volontà dei mercati. Di fatto, a esser precisi, comunicò che lui e il suo fido scudiero Gualtieri avevano con coraggio ratificato ciò che Germania e Olanda avevano imposto d'imperio. Ricordate? In origine, il Vis-Conte disse al “Financial Times” che il MES era necessario. Poi si corresse. E agli italiani disse che giammai si sarebbe avuto il MES. Eppure ieri sera è tornata a favellare la parte cattiva del Vis-Conte dimezzato: quella che ci ha detto che si farà il MES. Quel MES voluto nel 2012 anche da Salvini e Meloni, certo.

Un MES diverso, sia chiaro: che non vi passi per la testa di dire, a voi che forgiate da mattina a sera fake news, che s’è fatto il MES. È un MES light, lovely, smart e cool. Non è il MES. È la stessa cosa del MES, certo. Ma non è il MES. Ha il suo stesso nome, è vero. Ma è light e trendy. Non ha condizionalità (perché dire banalmente condizioni è da antidiluviani). Vi piacerà e farà bene a tutti. Ce lo chiede l’Europa. E poi se si fa è comunque colpa di Salvini e Meloni che l’hanno firmato, anni addietro. Si vede, nello sguardo un po’ torvo del vis-Conte, un lieve disagio, il sembiante di chi vorrebbe, potesse, essere altrove e non lì: è lo sguardo di chi non deve rispondere politicamente a un popolo, ma sempre e solo a potentati stranieri. E, dunque, al popolo farebbe volentieri anche a meno di rivolgersi. È a disagio, lui che del popolo fu avvocato e ora dei mercati nemici del popolo perora la causa.

Vorrebbe solo parlare di lockdown e cinguettare in modalità hashtag “ce la faremo”, “andrà tutto bene”. Ma alla fine deve parlare del MES. Non può aggirarlo. Parla di scorciatoie inesistenti. Si guarda bene, invero, dal menzionare quella che pur vi sarebbe: uscita immediata dalla UE, rimozione improvvisa della nostra testa dal cappio usuraio. Ma se lo dicesse, i mercati n’avrebbero a male. Sarebbero scontenti. E sarebbe egli, invero, ben deludente avvocato. Sembra di essere in una novella di Pirandello, converrete con me. Una di quelle in cui non riesci mai a capire chi dica il vero e chi racconti credibilissime fandonie. Intanto una cosa è certa: i vostri arresti domiciliari, italiani, sono allungati fino al 3 maggio. Così, intanto, grazie al prodigio del distanziamento sociale, non potrete manifestare né opporvi, chiusi in casa come topi, a questo MES che non è il MES, anche se sembra il MES.

Diego Fusaro (Torino 1983) insegna storia della filosofia presso lo IASSP di Milano (Istituto Alti Studi Strategici e Politici) ed è fondatore dell'associazione Interesse Nazionale (www.interessenazionale.net). Tra i suoi libri più fortunati, "Bentornato Marx!" (Bompiani 2009), "Il futuro è nostro" (Bompiani 2009), "Pensare altrimenti" (Einaudi 2017).

IMG 20180131 WA0000
 

 
Commenti
    Tags:
    giuseppe conte
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Zinga e "Che GueBarbara" La sinistra riparte da qui?

    Pd, la crisi vissuta con ironia...

    Zinga e "Che GueBarbara"
    La sinistra riparte da qui?

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno

    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Kia: si riparte con il Sorento plug-in Hybrid

    Kia: si riparte con il Sorento plug-in Hybrid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.