A- A+
Palazzi & Potere
AFGHANISTAN; APPELLO FONDAZIONE BELLISARIO PER METTERE IN SALVO DONNE

“Facciamo appello all’Onu, all’Unione Europea, a tutte le democrazie occidentali e alle organizzazioni umanitarie: bisogna unire le forze per consentire prima di tutto a donne e bambini di lasciare l’Afghanistan in mano ai talebani”. Così Lella Golfo, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario.

“Bisogna agire subito, prima che le maglie di controllo talebano si rafforzino - continua Golfo - impedendo di mettere in salvo le donne che hanno lavorato per le forze occidentali e quelle che si sono impegnate per l’emancipazione femminile e che ora rischiano la vita. Per questo chiediamo che vengano attivati immediatamente corridoi umanitari e canali di evacuazione sicuri per le donne afghane e per i loro figli. Non possiamo assistere inermi alle scene di disperazione viste in queste ore: le donne saranno le prima a pagare con la propria libertà nel migliore dei casi, con la morte nel peggiore. Noi come Fondazione Bellisario ci stiamo già attivando per l’accoglienza  delle donne afghane, come già fatto in passato, ma ora è compito dei Paesi occidentali consentire loro la fuga immediata dal regime talebano”.

Commenti
    Tags:
    fondazione bellisarioafghanistandonne
    in evidenza
    "Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

    Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

    "Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

    
    in vetrina
    CED, presentato il Rapporto “Crescere Insieme”

    CED, presentato il Rapporto “Crescere Insieme”


    motori
    Apre a Bologna la “Maison Citroën”

    Apre a Bologna la “Maison Citroën”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.