A- A+
Palazzi & Potere

La Fondazione Creativi Italiani diventa partner della Biennale Habitat e l’accoglie nella sua sede romana con un evento inaugurale. Il convegno si è aperto con l’intervento del Presidente della Fondazione Creativi Italiani Tiziano Pincelli che ha sottolineato la condivisione dei valori con i popoli del Mediterraneo, assumendosi l’impegno a sviluppare azioni di rigenerazione: urbana, culturale e psicofisica anche attraverso la realizzazione di veri e propri partenariati di mobilità di scambio di studenti, ricercatori, e imprenditori.

Successivamente il Presidente della Biennale Habitat, Annika Patrignani ha sottolineato che la biennale è una manifestazione internazionale itinerante che dal 2010 coinvolge tutti i Paesi dell’area euro-mediterranea. Giunta alla quarta edizione, è concepita come un laboratorio aperto allo sviluppo di iniziative e progetti che riguardano il tema dello ‘Sviluppo Sostenibile, la Rigenerazione dei Territori e delle Culture delle Civiltà del Mediterraneo. L’obiettivo è quello di realizzare un Nuovo Rinascimento fondato sulla centralità dell’individuo, sulla valorizzazione del patrimonio culturale del Mediterraneo e sulla sostenibilità e l’armonia tra i diversi ‘habitat’, naturali e antropizzati. La Biennale Habitat si fonda su tre PILASTRI: HERITAGE, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, storico, architettonico, dalle antiche civiltà ai borghi passando dalle città sostenibili del Mediterraneo, fino ai nuovi scenari del turismo consapevole; ENVIRONMENT, conoscenza del patrimonio ambientale e tutela degli habitat marini e fluviali, valorizzazione del paesaggio e innovazioni tecniche e tecnologiche per gli ‘habitat fragili’, Green & Blue Economy; HUMAN VALUES, pensiero dell’uomo del XXI secolo, e delle sue identità nelle civiltà mediterranee, Economia Umanistica. 

Quindi il Presidente della Fondazione Creativi Italiani ha letto un messaggio di Gennaro Migliore Presidente dell’assemblea dei Parlamenti del Mediterraneo (PAM) che Ho appreso con grande piacere della vostra iniziativa in occasione dell’opening della Biennale Habitat 2021-2023. 
Aver scelto il tema del Mediterraneo, le cui molteplici sfaccettature e implicazioni sono quanto mai centrali in questo momento, arricchisce il percorso di relazioni e di contenuti per il nostro Paese e per le nostre comunità.
Nella mia qualità di presidente del comitato Mediterraneo e Africa nella Commissione Esteri della Camera dei Deputati e nella qualità di Presidente dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, che raccoglie 34 parlamenti dell’area mediterranea e del Golfo, vi invio i più cordiali auguri di buon lavoro, in attesa di poterci incontrare quanto prima. 

Sua H.E. Hisham Mohamed Badr Ambassador Arab Republic of EGYPT in Italy ha sottolineato la fratellanza culturale tra Italia ed Egitto che prosegue da migliaia di anni ad esempio a Roma ci sono 17 obelischi egiziani e moltissimi sono i segni della storia comune in tante città d’Italia.

Ci sono temi che ci possono dividere, ma lo sforzo della diplomazia e di iniziative come questa devono essere di unire e ha sottolineato l'importanza della Biennale Habitat per unire il Mediterraneo sui temi più importanti e cruciali del presente per un futuro di pace e sostenibilità.

H.E. Anila Bitri Lani Ambassador Republic of ALBANIA in Italy ha detti che il Paese è legato fortemente al Sud Italia attraverso le comunità insediate fin dal medioevo in diverse regioni

Ed è un buon esempio di integrazione e scambio culturale che può essere sviluppato per portare innovazione e rigenerazione ai territori transfrontalieri

Aynura Huseynova delegata H.E. Mammad Ahmadzada Ambassador Republic of AZERBAIJAN in Italy ha evidenziato come Mar Caspio e Mar Mediterraneo siano in simbiosi come aree di cerniera per gli scambi commerciali e culturali con l'Asia

Ha inoltre suggerito di ampliare la Biennale Habitat organizzando iniziative mirate a riscoprire i legami storici tra i Paesi nello spirito comune di crescita sostenibile
L’evento ha suscitato interesse da parte delle ambasciate di Giordania, Tunisia, Somalia, Uganda, Ungheria, Kosovo e Libano che erano presenti in remoto.

 

Anche la comunità diplomatica di Roma, che ha partecipato sia in presenza che in remoto, e nello specifico:  H.E. Ádám Zoltán Kovács Ambassador HUNGARY in Italy and Gábor Kudar, Director Cultural Centre of the Embassy, H.E. Fayiz al-Khouri Ambassador JORDAN in Italy, H.E. Lendita Haxhitasim Ambassador Republic of KOSOVO in Italy, H.E. Mira Daher Violides Ambassador LEBANON in Italy, H.E. Omar al Tarhouni Ambassador LIBIA in Italy, H.E. Abdirahman Sheikh Issa Ambassador Republic of SOMALIA in Italy, H.E. Elizabeth Paula Napeyok Ambassador UGANDA in Italy ha condiviso i valori dell’iniziativa e l’importanza della via Italiana alla creatività, considerata patrimonio unico, fonte di innovazione e di sviluppo economico e culturale dell’area mediterranea.


Infine, il direttore dell’Accademia d'Egitto ha invitato la Fondazione Creativi Italiani e Habitat a collaborare per organizzare iniziative artistiche e culturali congiunte sia in Italia che in Egitto.

Numerosa inoltre è stata la presenza dei partners internazionali della Biennale provenienti dalla Grecia, Libano, Tunisia, Giordania, Egitto, Francia, Spagna, Italia, Ungheria, Albania, Portogallo, Somalia e Uganda, che hanno illustrato il ruolo che le proprie organizzazioni rivestono nel contesto nazionale e il loro impegno in ambito internazionale sui tre pilastri della Biennale.

Commenti
    Tags:
    fondazione creativi italianibiennale habitat
    in evidenza
    House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    Lady Gaga guida un cast stellare

    House of Gucci, guarda il trailer
    Jared Leto irriconoscibile. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

    BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.