A- A+
Palazzi & Potere
Mario Draghi e i timori di Letta sul voto anticipato
Mario Draghi

Una donna al Quirinale per garantire la fine naturale della legislatura. Allontanando così il voto fino all’ultimo secondo possibile. I nomi? Al momento quello più solido appare la ministra della Giustizia, Marta Cartabia. Ma su questo è tutto da vedere. La strategia del Partito democratico, scrive ilGiornale.it, è comunque chiara ed è stata dettata direttamente da Enrico Letta, che su questo punto trova concordia unanime: nessuno dei parlamentari, di qualsiasi corrente, si sogna di chiedere il ritorno alle urne. L’intento è quello di concludere il mandato alla scadenza prevista, senza alcuna fretta. E per rendere fattibile il progetto, occorre sbarrare la strada del Colle all’attuale presidente del Consiglio, Mario Draghi. Perché in quel caso sarebbe difficile trovare un accordo per Palazzo Chigi.

Proposta che non si può rifiutare

Così, mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, spinge il premier come prossimo Capo dello Stato, i dem hanno intenzione di frenare. Letta è pronto a calare sul tavolo, al momento opportuno, il jolly per stoppare il progetto dell’ex ministro dell’Interno: una donna al Quirinale. “La linea ufficiale è quella di mettere in secondo piano il dibattito sulla Presidenza della Repubblica”, spiega una fonte a IlGiornale.it. Il motivo? Una lunga campagna elettorale rischia di avvelenare i pozzi, anche perché di mezzo ci sono le Amministrative.

Ma tra i corridoi del Palazzo si mormora e perciò da altri rumors parlamentari arrivano conferme: “C’è l’ipotesi di una candidata per il Colle, perché sarebbe in continuità con quanto Letta ha fatto con l’elezione delle capigruppo e soprattutto metterebbe in difficoltà Renzi, che sarà decisivo in questa partita”. Per il fondatore di Italia Viva, infatti, sarebbe difficile insistere sul nome di Pier Ferdinando Casini, messo in giro ad arte negli ultimi giorni, di fronte a un’autorevole candidata. E c’è di più: “Una donna presidente un fatto che iscriverebbe il nome di Letta nella storia politica italiana”. Mica poco per chi fino a qualche mese fa era fuori dal giro politico.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    enrico lettamario draghiquirinalepdgoverno
    in evidenza
    "Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

    Esclusiva/ Parla Gianni Russo

    "Un film che rimarrà nella storia"
    Ennio, intervista al produttore

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

    Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.