A- A+
Costume
Chiara Ferragni, documentario da un mln. Ma due aziende tv lo hanno rifiutato
Da Instagram

Il settimanale Spy in edicola da venerdì 7 dicembre svela tutti i segreti del “documentario delle polemiche” sulla vita di Chiara Ferragni. Il film sull'influencer più famosa al mondo è stato rifiutato da due importanti reti televisive italiane per colpa di una richiesta economica troppo esosa e anche con la piattaforma Netflix al momento non è stato stipulato alcun contratto. «Sarà pronto per il prossimo autunno, lo presenteremo a un Festival e sarà una bomba, tutti lo vorranno», racconta in esclusiva il produttore del progetto, Francesco Melzi, che ha investito una cifra attorno al milione di euro per questa produzione. Il Festival, però, non sarà Cannes perché «accetta solo documentari impegnati. Qui noi raccontiamo la storia di una ragazza e un mondo in evoluzione».

Commenti
    Tags:
    chiara ferragnichiara ferragni documentariochiara ferragni tvdocumentario chiara ferragni
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.