A- A+
Cronache
Armatori greco-liberiani e broker. G7, chi c'è dietro alla nave-scandalo
G7 ecco le cabine della nave hotel Goddess of the Night 02

Così è nato il disastro della nave per gli agenti del G7 in Puglia

 

Continua a suscitare scalpore il caso della nave degli agenti per il G7 in corso in Puglia. I sindacati martedì aveva chiesto “Come hanno potuto noleggiarla senza aver fatto un’accurata ispezione?”. Ma tutto sarà più chiaro quando la procura di Brindisi avrà finito gli accertamenti. Un punto fermo sul caso della nave Mykonos Magic, affittata per ospitare quasi 3.000 agenti durante i giorni del G7 e ora sequestrata per le “rilevanti criticità igienico-sanitarie” riscontrate a bordo: Viminale e Polizia - si legge su www.ilfattoquotidiano.it - l’hanno visitata a marzo ritenendola idonea. Lo avevano raccontato pochi giorni fa, il 27 maggio, i fratelli Guido e Luca Fertonani a Shipping Italy, portale specializzato in trasporto marittimo.

LEGGI ANCHE: G7, nave hotel in condizioni vergognose: carabinieri e poliziotti in rivolta

I Fertonani – del tutto estranei all’indagine – sono proprietari della società di brokeraggio navale Ferrando&Massone che si è occupata “direttamente” della sciagurata scelta, ora finita nel mirino dell’inchiesta del procuratore aggiunto Antonio Negro che vede allo stato indagato il legale rappresentante della società proprietaria della nave: “I rappresentanti del Ministero e della Polizia circa due mesi fa avevano ispezionato la nave insieme ad un’altra unità da crociera, la Queen of the Oceans, ed entrambe erano state accettate ma alla fine si è optato per quella più grande”, avevano fatto sapere a Shipping Italy raccontando quindi i dettagli del noleggio.

LEGGI ANCHE: G7 di Brindisi, l'accusa di Siulp: "Disarmante organizzazione logistica"

“La nave arriverà a Brindisi nella primissima mattinata del 9 giugno e vi rimarrà sino al pomeriggio del 17 giugno al termine di tutte le operazioni legate al G7 – spiegavano ancora – Ogni cabina avrà al massimo due passeggeri; verranno somministrati, sempre a carico dell’armatore, tre pasti giornalieri per circa 2.600 persone al giorno”. Il resto è storia recente: le proteste dei sindacati per la sporcizia, gli allagamenti e il cattivo funzionamento dei condizionatori; lo sgombero deciso dal Viminale in fretta e furia; l’inchiesta e il sequestro da parte della procura che ipotizza i reati di inadempimento di contratti in pubbliche forniture e frode nelle pubbliche forniture.

LEGGI ANCHE: G7, abbandonata la nave-hotel. La Polizia: "Valutiamo le vie legali"

Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha provato a chiudere la vicenda sostenendo che la “questione è già risolta”. Però le forze dell’ordine sono state ricollocate in strutture ricettive di tre province (Brindisi, Lecce e Taranto) e circa 500 operatori alloggeranno a bordo del traghetto Gnv Azzurra, noleggiato all'ultimo momento per 2,5 milioni di euro e finito anche questo nel mirino dei sindacati delle forze dell’ordine perché ritenuto “ancora più inadeguato”. Un disastro dietro l'altro, insomma, imbarazzante per un governo che ha sempre mostrato grande vicinanza a polizia, carabinieri e alle altre forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE: G7, Affari smuove le acque: sequestrata la nave-hotel infernale. Foto e video

Le opposizioni hanno già avvisato che chiederanno conto in Parlamento dell’iter di scelta della Mykonos Magic, noleggiata dal ministero dell’Interno con una procedura negoziata per 6,3 milioni di euro. La nave è stata costruita nel 2004 nei cantieri Fincantieri di Genova per Costa Crociere e varata con il nome di Costa Magica, l’imbarcazione è stata ceduta nel periodo post-Covid a una compagnia liberiana che fa parte di Seajets, gruppo greco che ha nel proprio carnet una trentina di navi. 

 

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.