A- A+
Cronache
Brandizzo, un operaio: "Io vi avviso e voi vi togliete. Ecco come si lavora"

Brandizzo, le penali altissime se si sfora l'orario con i lavori e le regole che saltano

Proseguono le indagini sulla strage di Brandizzo costata la vita a cinque operai che lavoravano sulla ferrovia di notte e che sono stati travolti e uccisi da un treno che viaggiava a 106 km/h. "Io vi avviso, e voi vi togliete". Dietro la tragedia c’è la prassi dei lavori nelle ferrovie italiane. Ne hanno parlato gli stessi operai ai pubblici ministeri. E lo aveva fatto notare anche Antonio Veneziano, ex collega dei cinque morti della notte tra il 30 e il 31 agosto 2023. Mentre - riporta Il Corriere della Sera - la dirigente di movimentazione della stazione di Chivasso ha confermato di aver detto al telefono ad Antonio Massa di non procedere. perché stava arrivando un treno in ritardo.

GUARDA IL VIDEO DEGLI OPERAI POCO PRIMA DELLA TRAGEDIA

 

Intanto le famiglie dei cinque operai deceduti sono state invitate a fornire elementi che possono portare al riconoscimento dei corpi: tatuaggi, arcate dentarie, qualunque cosa. Solo in seguito potrà essere concesso il nullaosta per i funerali. Veneziano lo ha ribadito ai pm. Ma anche altri operai hanno confermato il modus operandi delle ditte di manutenzione. Che prevede che le squadre di operai si piazzino sui binari prima dell’orario concordato per avvantaggiarsi con il lavoro. Evitando così di finire in ritardo, viste le penali altissime che devono pagare in questi casi le imprese.

Leggi anche: Venezia, molestato il capo della polizia: "Mi hanno palpato il sedere 5 volte"

Leggi anche: Brandizzo, ex operaio: "Si inizia dopo le 22 senza permessi. Fanno tutti così"

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.