A- A+
Cronache
Il caso Lampedusa, 4 donne incinte hanno perso il bimbo. Scatta la denuncia
Infermieri e medici

Lampedusa, il Poliambulatorio della morte: aperta un'inchiesta

Si torna a parlare di Lampedusa, ma questa volta i migranti non c'entrano. Il caso riguarda il Poliambulatorio dell'isola e una sospetta vicenda di malasanità. Una donna incinta all'ottavo mese di gravidanza ha perso il bambino che portava in grembo. Ma non è il primo caso, bensì il quarto in poco tempo. L'ultimo è avvenuto ieri. Una trentenne - riporta Tgcom 24 - è stata due volte al Poliambulatorio dell'isola: nella prima occasione, alle 9 circa, è stata rassicurata dai medici; ma dopo un'ora e mezza, la donna - che è anche consigliere comunale - ha fatto ritorno nella struttura sanitaria dove è stato accertato che i battiti cardiaci del piccolo erano lenti.

Con l'elisoccorso del 118, la lampedusana ha lasciato l'isola alle ore 13, quando forse era ormai troppo tardi. E' stata trasferita all'ospedale "Civico" di Palermo dove i medici hanno accertato che il piccolo era morto. La rabbia del marito: pronti a denunciare. Una tragedia. L'ennesima che si verifica a Lampedusa dove, da gennaio, ci sono già stati tre casi analoghi. Francesco, il marito della donna, adesso attende di acquisire le cartelle cliniche per poter far scattare la denuncia.

Leggi anche: La Russa jr, padre del dj: "Lui un playboy. Lei prima ha fatto sesso, poi..."
 

Leggi anche: Via D'Amelio, ricordo di Borsellino. Mattarella: "Ci inchiniamo alla memoria"

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lampedusa
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.