A- A+
Cronache
Lega, Morisi indagato per spaccio di droga. Questo il vero motivo dell'addio

Lega, Morisi indagato: spaccio di droga. Questo il vero motivo dell'addio

 

Luca Morisi si è dimesso dalla Lega perchè è indagato per spaccio di droga. Sarebbe questo il vero motivo dell'addio al Carroccio da parte del guru dei social. L'ex braccio destro di Matteo Salvini, nonchè creatore della "Bestia" è finito sotto inchiesta - si legge sul Corriere della Sera - per cessione di stupefacenti. Accusato da tre ragazzi del Veronese: "Ci ha dato lui la droga". Aveva giustificato l'abbandono dicendo: "Questioni personali, non c’è un problema politico ma ho solo bisogno di staccare per un po’", aveva fatto filtrare senza aggiungere alcun dettaglio ma alimentando così le voci su gravi dissapori con il «capo». O addirittura l’ipotesi che fosse in disaccordo con la linea troppo governista di un’ala del partito.

E invece - prosegue il Corriere - il motivo reale dell’abbandono è legato a un’inchiesta avviata dopo la denuncia di carabinieri che hanno perquisito la sua cascina a Belfiore, paesino in provincia di Verona, e trovato alcune dosi di droga. Tutto comincia a metà agosto quando vengono fermati tre giovani e nell’auto hanno un flacone di droga liquida. La versione ufficiale racconta che sono loro ad accusare Morisi di avergliela ceduta. In realtà c’è il sospetto che Morisi fosse sotto osservazione già da qualche settimana e il controllo apparentemente casuale dei tre giovani sia scattato proprio monitorando i suoi contatti. In alcune segnalazioni sospette dell’Unità antiriciclaggio di Bankitalia pubblicate da L’Espresso, venivano evidenziati passaggi di soldi anomali per finanziare le sue società e gestire l’immagine del "capo".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    legaluca morisimorisi indagatomorisi spaccio drogamorisi indagato spaccio drogamorisi la bestiamatteo salvinimorisi guru social
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili





    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.