A- A+
Cronache
Omicidio Genova, Perrino: "Non basta la polizia, servono psicologi"
Angelo Perrino IN ora 14

Genova, donna uccisa a coltellate in strada: fermato il fratello 

Alice Scagni, 34 anni, è stata uccisa dal fratello Alberto con 17 coltellate all’addome. Una vicina di casa dell’assassino ha riportato a Ore 14 di aver chiesto più volte l’intervento delle forze dell’ordine a causa dei problemi causati dall'uomo, un 42enne piuttosto turbolento: “Per dare fastidio alla gente bloccava i tasti dei citofoni, poco tempo fa ha dato fuoco alla porta di casa della nonna”.

“Avevamo tutti paura di questo personaggio. È sconcertante che sia finita così dopo tante denunce fatte”, ha aggiunto la testimone.

Il direttore Angelo Maria Perrino ha commentato la vicenda ricordando che “una volta c’erano i manicomi e le persone deboli venivano rinchiuse in questi luoghi-lager, poi superati grazie alla legge Basaglia”. “Tuttavia - ha aggiunto di direttore di Affaritaliani.it - alla chiusura di queste strutture non ha fatto seguito un insieme di misure di prevenzione che garantiscano sicurezza ai cittadini e la giusta cura ai pazienti”.

In situazioni di difficoltà si chiede l’intervento delle forze dell’ordine “che però non sono psicologi capaci di identificare delle patologie psichiche. Va rivista l’organizzazione della gestione della devianza, che è meno della pazzia ma non è normalità, supposto che esista la normalità”, spiega Perrino. “Sociologia e criminologia hanno preso il sopravvento rispetto al diritto penale e alla prevenzione”.

Mancano le culture di base – sottolinea il direttore di Affaritaliani.it - Sul tavolo del magistrato arriva il rapporto scritto dai Carabinieri o dalla Polizia. Pensate che abbiano la cultura medica sufficiente per interpretare una vicenda come questa, per poi trascriverla a un magistrato affinché possa decidere?”

Secondo le informazioni raccolte dagli investigatori della squadra mobile, Alberto Scagni avrebbe colpito la sorella dopo l'ennesima richiesta di soldi. Sul suo profilo Instagram, Scagni aveva recentemente pubblicato una sua foto con alle spalle una mazza da baseball e un coltello. Dopo l’omicidio di Alice l’uomo è andato al bar, qui è stato rintracciato dalle forze dell’ordine.

 

 

 

 

Samantha Migliore, morta dopo un intervento al seno fatto in casa

Oggi a Maranello si è tenuto il funerale di Samantha Migliore, la donna di 35 anni morta dopo varie infiltrazioni al seno eseguite da Pamela Andress, l’organizzatrice di eventi trans che per anni ha operato abusivamente. La donna è indagata, ma si trova attualmente a piede libero.

“Se si tratta di un caso di flagranza di reato, secondo quanto ricostruito dal racconto del marito, perché Pamela Andress non viene arrestata? Metodologicamente avanziamo un dubbio: forse la ricostruzione della vicenda non è quella che abbiamo finora sentito? Altrimenti non capisco questa omissione da parte della magistratura. Forse c’è una diversa ricostruzione dei fatti, dal momento che Pamela afferma di aver lasciato Samantha quando ancora stava bene”, ha commentato il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino nel corso di Ore 14.

Leggi anche: 

Genova, donna uccisa a coltellate in strada: fermato il fratello

Affaritaliani.it alla Conferenza programmatica di Fratelli d'Italia a Milano

FdI, j'accuse di Meloni alla stampa. I gesti sono eloquenti. Il video

Vittorio Feltri alla Conferenza FdI. Video. "Nel mio futuro c'è una tomba..."

Filippo Facci alla Conferenza FdI. Video. "Meloni mi ha chiamato alle 23.25"

Sondaggio, Zaia il governatore più amato. Sindaci, Sala batte Gualtieri

Putin e la guerra nucleare? Un grande immenso bluff. Come nel poker...

Intesa Sanpaolo: diffuso il nuovo piano di azionariato del gruppo

Primo maggio, Mattarella: "Costo ripresa non siano morti sul lavoro". VIDEO

Il gruppo Iren acquisisce il 100% del capitale sociale di SAP

Costa Venezia parte da Istanbul alla scoperta di Turchia e Grecia

Commenti
    Tags:
    alice scagniangelo maria perrinomilo infanteore 14
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

    Guarda il video

    Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

    
    in vetrina
    Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

    Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





    motori
    Lexus: tre artisti creano opere digitali per il lancio della nuova LBX

    Lexus: tre artisti creano opere digitali per il lancio della nuova LBX

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.