A- A+
Cronache
Sciopero per il clima: 13 luoghi rischiano di scomparire

Sciopero per il clima: il 25 marzo nelle piazze italiane

Tredici località sono già a rischio scomparsa. Abbiamo solo 10 mesi di tempo per trasformare le nostre abitudini distruttive ed agire in massa contro il climate change: questa è la proposta di Ener2Crowd.com. Dieci mesi per salvare la Terra: è questo il tempo che rimane agli abitanti del pianeta per trasformare le proprie abitudini distruttive in un aiuto prezioso al risanamento delle condizioni ambientali. Il termine - anche un po’ simbolico - è indicato da Ener2Crowd.com, la prima piattaforma italiana di lending crowdfunding ambientale ed energetico. “Certo il mondo non può essere guarito in meno di un anno, ma se non interveniamo subito sarà fatalmente ferito dai nostri comportamenti negligenti”, sottolineano gli esperti.

Dal Mar Morto alla Foresta Amazzonica, dalla grande barriera corallina australiana alla piccola isola di Kivalina, dalla barriera corallina del Belize all’Australia meridionale. E poi ancora l’Africa sub sahariana, Kiribati, le Maldive, il Glacier Montana Park tra gli Stati Uniti ed il Canada, il Bangladesh, Venezia ed il Grand Canyon in Arizona. Questi i 13 luoghi che secondo Ener2Crowd.com sono a maggior rischio di sparire. Il catastrofico scenario climatico che stiamo vivendo è il risultato di secoli di sfruttamento e di oppressione attraverso un modello socio-economico essenzialmente difettoso che deve essere sostituito con urgenza. Ma è necessario un maggiore impegno del crowd, della gente, ed agire così in massa.

“Tu cosa stai facendo per combattere il climate change? Investi nel tuo futuro!” è il claim della piattaforma di lending crowdfunding che è la prima a dedicarsi esclusivamente alla sostenibilità ambientale ed alle rinnovabili. Il “crowd” può incoraggiare il mercato spingendolo verso nuovi tipi di strumenti, tra i quali il più innovativo il lending crowdfunding ambientale ed energetico. L’idea di Ener2Crowd.com è quella di convincere quella massa critica di risparmiatori che da sempre puntano sugli investimenti più sicuri possibili - che una volta immobili e titoli di Stato - oggi in fuga dai prodotti finanziari dai rendimenti irrisori e non più solidi come un tempo.

Il 25 marzo, Ener2Crowd scenderà anche nelle piazze - a Roma e a Milano - insieme a tutti coloro i quali credono nella sostenibilità come valore imprescindibile per la società, per rilanciare il loro messaggio. "Al Governo chiediamo di ascoltare la voce dei giovani. È  urgente mettere in campo azioni concrete e politiche climatiche più ambiziose per fermare la crisi climatica ed energetica. L'Italia vari subito un decreto sblocca rinnovabili". È l'appello che Legambiente lancia alla vigilia dello sciopero mondiale per il Clima.

 

Leggi anche: 

" Ucraina, Perrino: "Bisogna snidare Putin, obbligandolo a una trattativa"

" Governo, Draghi rischia sulle armi a Kiev. Terremoto al Senato. Ipotesi crisi

Ucraina, "Berlusconi sta lavorando sottotraccia per la pace". La rivelazione

Delega fiscale in stallo, sulla flat tax il governo rischia lo strappo

Incidente aereo Cina, il mistero Boeing 737: prende corpo l'ipotesi suicidio

Autismo, un caso su 50. "Ma le istituzioni se ne ricordano una volta all'anno"

Di Battista contro Della Vedova: gaffe e scontro a "Di Martedì". VIDEO

Ferrovie, firmato il contratto nazionale: aumento medio di 110 euro

SEA, due spedizioni in Romania per aiutare i rifugiati Ucraini

Rockwool Italia, a Roma un incontro sulla sicurezza antincendio degli edifici

Commenti
    Tags:
    ambienteclimasciopero
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

    Le foto

    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
    Matrimonio in vista? Quell'anello...

    
    in vetrina
    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





    motori
    Opel storiche,ci si vede a Ferrara il 14 Settembre

    Opel storiche,ci si vede a Ferrara il 14 Settembre

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.