A- A+
Cronache
Sma Campania, in manette l'ex consigliere regionale di FdI Luciano Passariello

Svolta nelle indagini che riguardano gli appalti Sma Campania. Arrestato l'ex consigliere regionale di FdI Luciano Passariello

Nell'inchiesta sugli appalti Sma Campania l'accusa tira una linea che ha fatto scattare questa mattina (20 febbraio) le manette per l'ex consigliere regionale della Campania Luciano Passariello, 57 anni, che è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli, Antonio Baldassarre.

Precisamente Passariello, ex capogruppo di Fratelli d’Italia, fino a qualche anno fa uno degli uomini più vicini a Giorgia Meloni nel Napoletano, è accusato di aver ricevuto, tra il dicembre 2017 e il febbraio 2018, oltre ventimila euro in contanti e 'in nero' da diversi amministratori e rappresentanti di società attive nel settore ambientale a sostegno della sua candidatura alla Camera nel 2018 nel collegio uninominale di Napoli-Ponticelli (non risultò eletto).

Il politico "abusando della sua posizione", di consigliere regionale e presidente della Commissione regionale di inchiesta sulle società partecipate, secondo i pubblici ministeri Henry John Woodcock e Ivana Fulco, il politico, ha "sponsorizzato e di fatto determinato la nomina di Lorenzo Di Domenico, indagato a sua volta, prima come amministratore unico e poi come consigliere delegato della Sma". Dopodiché ha indotto lo stesso di Domenico "a dare o promettere, anche per il tramite di Agostino Chiatto", dipendente della Sma già distaccato presso la segreteria particolare di Passariello, "a lui stesso o a terzi" l'aggiudicazione di diverse gare d'appalto, tra cui quella per la manutenzione dei veicoli della Sma, affidata a un'autofficina segnalata dallo stesso consigliere. In una conversazione intercettata e riportata nell’ordinanza, Passariello si rivolge a Di Domenico dicendogli: "Secondo te perché io ti ho messo là (in Sma, ndr), se non per fare soldi?".

Sma Campania, gli indagati sono in tutto trenta

Le persone indagate sono trenta in totale, sono sotto custodia cautelare in carcere sono finiti anche Alessandro Soria, responsabile area Manutenzione del territorio della Sma Campania e Cosimo Silvestro, responsabile Relazioni esterne e industriali della stessa società. Ai domiciliari, invece, Agostino Chiatto e Antonio Tuccillo, amministratore e gestore di una delle società coinvolte nell’inchiesta.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
campanialuciano passariello
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Opel storiche,ci si vede a Ferrara il 14 Settembre

Opel storiche,ci si vede a Ferrara il 14 Settembre

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.