A- A+
Culture
America Latina, ultimo sconvolgente e bellissimo film dei fratelli D’Innocenzo

America Latina tra thriller, noir e surrealismo: recensione del nuovo film dei fratelli D'Innocenzo

I fratelli D’Innocenzo (Damiano e Fabio) ancora una volta fanno centro. Dopo gli eccellenti “La terra dell’Abbastanza” e “Favolacce” firmano ora lo sconvolgente “America Latina”. Anche stavolta i registi partono dal contesto della provincia e delle periferie, in questo caso siamo a Latina, terra che conoscono molto bene. Il cambio di passo di questo film è evidente, la regia impressiona per precisione e stile. C’è una scelta estetica forsennata: dai simboli alle inquadrature, dalle tinte alle atmosfere.

Estetica e forme plasmano un viaggio che parte dal contesto accomodante di una famiglia perfetta che vive nell’agio per sfociare nella follia. Quella del protagonista, impersonato da un Elio Germano sempre più bravo. Il film è un po’ noir un po’ thriller un po’ surrealista, una miscela di generi sapientemente orchestrati dai registi. Lo spettatore è immerso in una dimensione quasi onirica, fra reale e irreale.

L’inquietudine del protagonista “padre” di famiglia, che cresce progressivamente, trova la sua sublimazione in una festa di compleanno con taglio della torta (e della successiva consumazione enfatizzata dalla frastornante masticazione), una sequenza che resterà negli annali della storia del cinema per essere tanto centrata quanto disturbante. America Latina è un film che non va alla ricerca di una verità che non può esserci, come non può esserci il senso che giustifica certe azioni folli.

Solo alla fine del film lo spettatore troverà un po’ di pace, non per un messaggio di speranza ma solo perché si sarà posto fine all’incubo delle vittime, non per il protagonista la cui follia non avrá alcun punto di arrivo (con una scena finale fortemente allegorica). Non mancano riferimenti a tanta cinematografia del passato, un ulteriore merito ai fratelli D’Innocenzo che oggi rappresentano una delle vette del nostro cinema.

LEGGI ANCHE: Morta Miss Usa 2019: Cheslie Kryst si è uccisa a 30 anni lanciandosi nel vuoto

LEGGI ANCHE: Una Bugatti Centodieci sfreccia in Salento, mistero su chi sia alla guida: Ronaldo, uno sceicco o...

LEGGI ANCHE: Noemi Letizia: "Ho pensato al suicidio, Berlusconi mi diceva cosa dire"
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
america latinafilmfratelli d'innocenzo





in evidenza
Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

L'intervista sul Nove

Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


motori
Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.