A- A+
Culture
Morto a 91 anni l'attore Camillo Milli: recitò con Sordi, Villaggio, Banfi

Camillo Milli è morto in seguito alle complicazioni del coronavirus 

L'attore Camillo Milli, 91 anni, è morto oggi 20 gennaio a Genova, dove viveva da anni. Ne dà notizia la famiglia. Milli, nato a Milano l'1 agosto 1929, ha debuttato sul grande schermo con "Ragazze d'oggi" di Luigi Zampa ma è stato uno dei protagonisti della commedia italiana degli anni '80, lavorando tra gli altri con Mario Monicelli nel "Il marchese del Grillo" e con Neri Parenti in "Fantozzi contro tutti". Da qualche tempo era ricoverato in una clinica di Genova per i postumi del Covid.

LEGGI ANCHE: Ceglie Messapica, la città delle grotte: sensazionali scoperte del pleistocene

camillo milli
 

LEGGI ANCHE: Omicidio Liliana, disputa tra fratello e marito per la cremazione

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alberto sordicamillo millilino banfipaolo villaggio





in evidenza
Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

Guarda le foto

Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar


in vetrina
Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici


motori
Citroën AMI e il Cubo di Rubik illuminano la Milano Design Week

Citroën AMI e il Cubo di Rubik illuminano la Milano Design Week

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.