A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Con “Corporate”, affaritaliani.it cresce anche nei progetti speciali: +162%

Con “Corporate”, affaritaliani.it cresce anche nei progetti speciali: +162%


Dopo soli quattro mesi dal lancio, prima delle ferie estive, di Corporate, il giornale delle imprese, inserto di affaritaliani.it riservato ai Progetti Speciali e alla comunicazione aziendale, il primo quotidiano digitale  ha già  realizzato nei primi dieci giorni di ottobre un incremento di fatturato del 162% rispetto allo stesso mese del 2020 che pure era stato un anno caratterizzato da una forte impennata dell'audience di tutti i giornali online, a causa del Covid e dei lockdown, che aveva aiutato anche dal punto di vista commerciale.

“Abbiamo inventato un prodotto assolutamente nuovo e unico nel variegato panorama della Rete, che si attaglia come un abito su misura alle esigenze di comunicazione strategica, istituzionale e commerciale, delle imprese” spiega Angelo Maria Perrino, fondatore e direttore del primo quotidiano digitale. ”Notizie, interviste, servizi video, eventi, educational: i responsabili aziendali trovano nel giovane team che realizza Corporate e i Progetti Speciali dei veri e propri consulenti-partner creativi e operativi  con esperienze multicanale, capaci di interagire con i comunicatori d’impresa creando con  valore, reputazione, awareness e gradimento tra i consumatori e gli opinion leader”.

Angelo Maria Perrino, dopo l’uscita in maggio dell’ex amministratore Greco, ha assunto  la  presidenza esecutiva e la guida manageriale della sua impresa editrice Uomini e Affari, avviando una profonda riorganizzazione: una nuova formula editoriale focalizzata su Politica, Economia e Attualità, un rinnovo al vertice amministrativo e redazionale con l’arrivo di Marcello Antelmi, suo braccio destro da sempre nell’organizzazione della kermesse estiva La Piazza, nel ruolo di assistente per l’amministrazione e il commerciale, di Lorenzo Zacchetti nel ruolo di vicedirettore e del commercialista milanese Silvio Ceci nel Cda.

Ma è cambiato anche il webmaster: via Daniele Ronchi e dentro Matteo Belcastro, coadiuvato dall’esterno dagli esperti di Engitel e Bytek, due web agency e software house di grande esperienza e credibilità nello sviluppo tecnologico e nei nuovi linguaggi della Rete.

E cambia anche l’organizzazione redazionale con l’arrivo di due nuovi responsabili del desk centrale: Giordano Brega, un veterano da 20 anni ad affaritaliani.it e il giovane talento Gabriele Penna, giunto come stagista e subito valorizzato in un ruolo chiave, come da tradizione della bottega di Perrino.

Sul nuovo corso di affaritaliani.it, il vicedirettore Lorenzo Zacchetti aggiunge: “Ringraziamo le aziende che stanno credendo nel progetto. La nostra credibilità di testata storica ci consente di lavorare con le aziende in maniera propositiva, con schiena dritta e rigore giornalistico, dialogando al fine di far emergere uno storytelling coerente e sostanziale. Per questo non parliamo di 'clienti', bensì di 'partner' editoriali con i quali collaboriamo a 360°, aiutandoli a comunicare quel valori di qualità che contraddistinguono le imprese italiane, di qualunque dimensioni esse siano”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    affaritaliani.itcorporatecrescita +162%progetti speciali
    i più visti

    casa, immobiliare
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.