A- A+
Economia
Tim, l'offerta di Kkr mette fretta a Cdp: cda il 23 febbraio. INSIDE

Tim, l'offerta di Kkr valutata dal cda il 24 febbraio. Ma il 23 si riunisce Cdp: gli scenari

Pietro Labriola l’aveva detto in tempi non sospetti, il 7 luglio scorso durante il Capital Market Day, che Tim aveva per la rete un piano B (o C). Che consta nell’individuare un partner industriale che entri nella rete. Con un preciso obiettivo: abbattere il debito da oltre 32 miliardi lordi che grava le spalle di Tim. L’offerta non vincolante di Kkr ha dunque un duplice valore: da una parte permette di dare finalmente un valore alla rete. Perché, come riferiscono fonti qualificate ad Affaritaliani.it, si tratta di una cifra “con il 2 davanti”, compresa tra i 20 e i 24 miliardi. Cui si dovranno aggiungere ulteriori meccanismi di incentivazione. 

Il secondo motivo è che permette di andare a vedere le carte di Cassa Depositi e Prestiti. Che finora non ha mai presentato un’offerta formale per la rete ma che si è sempre limitata a far trapelare una valutazione tra i 16 e i 18 miliardi. Ora anche questo velo cade e il ceo Dario Scannapieco, insieme all’ad di Cdp Equity Francesco Mele, dovrà decidere che cosa fare. Fermo restando che il governo rimane fondamentale in questa partita. Qualcuno ha parlato di Kkr quasi come un “cavallo di Troia”: dal momento che gli americani hanno investito parecchi soldi per acquisire il 37,5% della rete secondaria di Fibercop, è nel loro interesse che si arrivi rapidamente a un accordo.

Il ministro Adolfo Urso, che ha le deleghe sul dossier rete unica insieme al sottosegretario Alessio Butti, non ha celato un certo fastidio per un’offerta a sorpresa che cozza con la necessità di italianità della rete medesima. Dunque, appare sempre più probabile che Kkr con la sua offerta non vincolante, stia cercando di stanare Cassa Depositi e Prestiti. Via Goito avrà un consiglio di amministrazione il prossimo 23 febbraio, un giorno prima di quello di Tim che dovrà decidere sull’offerta degli americani. Voci riportano ad Affaritaliani.it che il cda del 24 sarà decisivo: dentro o fuori. Tradotto, o Kkr viene “accolta” con tutto l’iter che ne consegue (due diligence, offerta vincolante ecc ecc) o ci si congeda e amici come prima. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cdpkkrrete unicatim





in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex


motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.