A- A+
Esteri
Brasile,sconfitto Bolsonaro il vaccino sarà obbligatorio

La Corte Suprema del Brasile ha deciso che la vaccinazione contro il Covid-19 sarà obbligatoria in tutto il paese.Con dieci voti contro uno i giudici hanno capito che la popolazione non può essere obbligata a vaccinarsi, ma che la decisione individuale di ogni persona non è al di sopra della salute collettiva. In pratica, questo significa che chi rifiuta di vaccinarsi può essere sanzionato dal governo federale, dagli Stati e dai comuni.

Le restrizioni possono includere, ad esempio, il divieto di salire a bordo di un mezzo di trasporto o di frequentare spazi pubblici.

La decisione della Corte Suprema rappresenta una sconfitta per il presidente Jair Bolsonaro, che aveva più volte dichiarato di essere contrario alla vaccinazione obbligatoria.

Bolsonaro ha detto che non si vaccinerà "Se qualcuno pensa che la mia vita sia a rischio, il problema è mio e basta".

Inoltre il Presidente non parteciperà ad alcuna campagna per incoraggiare la popolazione a vaccinarsi contro il Covid-19.

Il presidente ha anche incoraggiato le persone che ricevono il vaccino a firmare un modulo di consenso. Tuttavia, il capo della Camera dei Rappresentanti, Rodrigo Maia, ha detto che non includerà la proposta nel voto che autorizzerà il Brasile ad aderire al consorzio globale guidato dall'OMS per fornire vaccini a prezzi inferiori.

Maia ha anche definito "deplorevole" la decisione di Bolsonaro di non vaccinarsi.

“Mentre il Presidente nega il vaccino, migliaia di brasiliani vengono infettati e centinaia perdono la vita. Sta trattando una questione così seria in modo irresponsabile. Ma confido che capirà il suo ruolo, non intraprenderà una guerra ideologica e risponderà ai desideri della società brasiliana ”, ha concluso il politico.L'opposizione ha già festeggiato la decisione della Corte suprema.

L'ex ministro della Salute e deputato Alexandre Padilha (Partito dei lavoratori) ha sottolineato che il vaccino non è una protezione individuale ma collettiva. "Coloro che vengono vaccinati proteggono se stessi, i loro genitori, i loro figli, i loro colleghi, i loro coetanei".

Il deputato federale Marcelo Freixo ha ritenuto importante la decisione “Vinceremo il Covid-19 solo se combatteremo insieme e ci penseremo l'un l'altro. Prendersi cura di se stessi è prendersi cura di tutti ”.

La sentenza della Corte Suprema è nata da due cause intentate da partiti politici. Nella prima, ai ministri è stato chiesto se gli stati e i comuni avevano il potere di determinare la vaccinazione obbligatoria durante la pandemia. Nella seconda, il PTB, partito alleato di Bolsonaro, ha chiesto alla Corte suprema di dichiarare incostituzionale la vaccinazione obbligatoria.

I giudici hanno deciso di confermare la prima tesi. A loro è stato inoltre chiesto se lo Stato potesse costringere i genitori a vaccinare i propri figli nonostante le obiezioni filosofiche, religiose, morali ed esistenziali. La decisione è stata favorevole all'obbligo di vaccinazione.

La Corte ha inoltre stabilito che sindaci e governatori possono importare direttamente vaccini nel caso in cui l'Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria (Anvisa) non approvi l'uso di marchi già registrati presso organismi di regolamentazione internazionali entro 72 ore.

I vaccini autorizzati da almeno una delle organizzazioni sanitarie citate per legge - dall'Unione Europea, dagli Stati Uniti, dal Giappone o dalla Cina - e commercialmente distribuiti nei rispettivi paesi possono essere acquistati dai gestori locali se il piano non viene rispettato.

Nonostante le critiche, il ministro Pazuello ha affermato che il Brasile è in prima linea nel mondo con il suo piano di vaccinazione, anche davanti a paesi come Regno Unito, Stati Uniti e Russia, che hanno già avviato i loro programmi nazionali. Secondo il ministro, il Brasile può ricevere 24,7 milioni di dosi di vaccini da AstraZeneca, Pfizer e Sinovac nel mese di gennaio, se questi riceveranno l'approvazione di Anvisa e i laboratori rispetteranno il programma di consegna.

Finora il governo ha firmato un solo contratto con AstraZeneca. Considerando i tre vaccini, la previsione del Brasile è di raggiungere 93,4 milioni di dosi entro marzo, il che significherebbe vaccinare poco più di 42 milioni di persone.

Commenti
    Tags:
    brasilebolsonarovaccinocovid-19obbligatorio





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"


    motori
    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.