A- A+
Esteri
Crisi Ucraina-Russia, aggiornamenti oggi, "cessate il fuoco sul tavolo"

Guerra Ucraina-Russia, tutti gli ultimi aggiornamenti

 

 

Live webcam from Kiev

 

Ucraina: fonti maggioranza, grave lettera ambasciatore russo 20.08

Viene considerato grave il gesto dell'ambasciatore russo in Italia che ha inviato ai deputati una lettera con l'allegato del discorso del ministro degli Affari esteri Lavrov sul ruolo dell'Unione europea sulla crisi ucraina. È quanto apprende l'Agi da fonti della maggioranza. Le stesse fonti sottolineano che nella lettera sono contenuti messaggi che diversi parlamentari considerano minatori.

Ucraina, 4 caccia russi violano spazio aereo Svezia 20.06

Quattro caccia russi hanno violato lo spazio aereo svedese. È quanto riferiscono le Forze armate svedesi, riferendo di 2 SU-27 e 2 SU-24.

Ucraina, esplosioni a Kiev vicino a stazione ferroviaria 20.05

Le esplosioni appena sentite a Kiev sono avvenute nei pressi della stazione ferroviaria della capitale. Lo ha detto un consigliere del ministero dell'Interno.

Ucraina: delegazione Kiev partita per destinazione negoziati 20.03

La delegazione ucraina è partita per la regione di Brest, destinazione della nuova tornata di negoziati con Mosca, in programma domani. Lo riferisce un consigliere del presidente Zelensky.

Ucraina: sindaco Kharkiv, gravi perdite tra civili ma resisteremo 19.24

Il sindaco della città assediata di Kharkiv, Igor Terekhov, ha dichiarato che i bombardamenti russi stanno infliggendo pesanti perdite alla popolazione civile, ma ha promesso che la città non cadrà sotto la forza degli invasori. Terekhov ha spiegato alla Bbc che intensi combattimenti sono in corso da tutti i lati della città e afferma che la situazione è "molto pericolosa". "Un numero colossale di carri armati si sta avvicinando a Kharkiv", ha detto, aggiungendo che l'attacco russo "non si ferma mai". "La città resisterà, oggi è unita come mai prima d'ora", ha dichiarato.

Ucraina: Italia favorirà vaccinazioni a profughi in arrivo 19.18

L'Italia - secondo quanto si apprende da fonti del ministero della Salute - sta lavorando per favorire le vaccinazioni ai profughi in arrivo dall'Ucraina. In queste ore - sempre secondo le stesse fonti - e' in corso un coordinamento tra il ministero della Salute, la Protezione Civile e le Regioni.

Ucraina: Peskov, economia russa duramente colpita da sanzioni 19.07

L'economia russa è seriamente colpita dalle sanzioni imposte dai governi stranieri per l'invasione dell'Ucraina. Lo ha ammesso il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, in una call con i giornalisti stranieri. "L'economia russa sta subendo seri colpi", ha detto il portavoce citato dalla Cnn. "Ma c’è un certo margine di sicurezza, c’è del potenziale, ci sono dei piani, i lavori sono in corso", ha aggiunto.

Ucraina: oltre 7.000 soldati russi uccisi da inizio invasione 19.05

Sono oltre 7.000 i soldati russi uccisi dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina, secondo il consigliere militare della presidente ucraino, Oleksiy Arestovich. Poco prima la Difesa russa aveva parlato di 498 militari russi che hanno perso la vita. Arestovich ha aggiunto che sono stati fatti prigionieri centinaia di militari e ufficiali. Un comandante russo è stato trasportato in Bielorussia dopo essere stato gravemente ferito.

Ucraina, Le Maire: finanza russa colpita, paralisi banca centrale 18.40

All'Ecofin straordinario di oggi, durato circa 3 ore "tutti hanno riconosciuto la grande efficacia" delle sanzioni contro la Russia, che hanno portato alla "disorganizzazione del suo sistema finanziario", con l'estromissione dal sistema bancario Swift. Lo ha affermato il ministro dell'Economia della Francia, paese che ha la presidenza di turno dell'Ue, Bruno Le Maire nella conferenza stampa al termine della riunione, avvenuta per teleconferenza. Le misure hanno portato alla "paralisi della banca centrale russa, abbiamo localizzato e congelato una parte rilevante degli asset della Banca centrale russa", ha aggiunto.

Guerra in Ucraina, Russia: finora morti 498 soldati russi 18.32

Il ministero della Difesa russo, che finora ha mantenuto uno stretto riserbo sul bilancio delle vittime nelle fila delle sue forze armate in una settimana di invasione dell'Ucraina, ha annunciato oggi che ha registrato 498 militari morti. Lo riferisce l'agenzia di stampa France Presse. Oltre ai 498 morti, ci sono stati 1.597 feriti, ha dichiarato il portavoce dell'esercito russo Igor Konachenkov durante un briefing diffuso dalla televisione russa.

Ucraina: von der Leyen, bene Onu; mondo unito contro Russia 18.29

"Accolgo con grande favore l'adozione della risoluzione dell'Assemblea generale delle Nazioni unite che chiede alla Russia di ritirare le sue forze armate dall'Ucraina. La comunità mondiale è unita contro l'aggressione ingiustificata e non provocata della Russia contro l'Ucraina". Lo scrive in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Ucraina: circa mille ingressi al giorno in Italia 18.25

Si aggirano intorno a mille al giorno gli ingressi in Italia di ucraini in fuga dal loro Paese invaso dai militari russi. Il flusso - in aumento - è iniziato negli ultimi giorni e finora - secondo quanto si apprende - si contano circa 4mila arrivi, per la stragrande maggioranza donne e bambini. Gli ucraini entrano principalmente dal confine friulano e poi si sistemano autonomamente presso familiari sparsi sul territorio nazionale (sono 240mila). Si stanno attivando per l’ospitalità anche famiglie di italiani che hanno dipendenti ucraini. In caso di intensificazione del flusso scatterà il piano del Viminale che prevede l'attivazione a breve di 5mila posti nei Centri di accoglienza straordinari e 3mila nel sistema Sai di accoglienza e integrazione.

Ucraina: Di Maio a palazzo Chigi 18.23

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è stato nel pomeriggio a palazzo Chigi, dove è presente il Presidente del Consiglio, Mario Draghi. Nel pomeriggio a palazzo Chigi è giunta anche la direttrice del Dis Elisabetta Belloni.

Ucraina: congelate azioni per 1,2 mld a oligarca russo 18.11

L'oligarca russo Alexey Mordashov, tra i destinatari delle sanzioni dell'Unione Europea, si è dimesso dal consiglio di sorveglianza del tour operator tedesco Tui, tra i più grandi gruppi turistici mondiali, e le sue quote, pari al 34% del capitale e con un valore di mercato di poco inferiore agli 1,2 miliardi di euro, sono state sottratte alla sua disponibilità. Lo rende noto Tui in una nota in cui ricorda che lo scopo delle sanzioni è "impedire" a Mordashov di vendere i titoli e "realizzare qualsiasi incasso o profitto dal suo investimento".

Oltre 7000 arresti in Russia da inizio proteste per guerra 18.06

Sono 7.032, dal 24 febbraio, la persone arrestate in Russia durante le proteste contro l'aggressione all'Ucraina. Lo rende noto il sito indipendente OVD-Info che si occupa della tutela dei diritti umani in Russia precisando che ogni dipartimento di polizia potrebbe avere più detenuti di quelli che compaiono negli elenchi.

Ucraina: Anonymous, "ecco piani e date invasione russa" 18.06

Anonymous ha pubblicato sul proprio profilo Twitter alcuni documenti che rivelerebbero le mappe e le date dell'invasione russa in Ucraina. "Documenti presi alle truppe russe mostrano che la guerra in Ucraina è stata approvata il 18 gennaio e che il piano iniziale per colpire l'Ucraina prevedeva un attacco dal 20 febbraio al 6 marzo", scrive il collettivo di hacker. Nella prima pagina dei documenti si legge in cirillico "Flotta del Mar Nero" e "Mappa di lavoro". Non è stato possibile constatare l’autenticità dei documenti. Sempre su Twitter l'analista di sicurezza Micheal Horowitz sostiene che i documenti siano stati scoperti dal ministero della Difesa di Kiev "sul campo".

Biden, dipende da Zelensy se lasciare Ucraina 18.05

"Dipende da Zelensy se lasciare o meno l'Ucraina". Lo ha detto il presidente Usa Joe Biden parlando con i giornalisti alla Casa Casa Bianca.

Onu adotta risoluzione di condanna invasione russa: 141 a favore, cinque contrari e 35 astenuti 18:03

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione che condanna l'invasione russa dell'Ucraina, con 141 Paesi che hanno votato a favore, cinque contrari e 35 astenuti. 

Mosca, cessate il fuoco sul tavolo dei negoziati con Kiev 17.39

L'ipotesi di un cessate il fuoco sarà sul tavolo dei negoziati che si svolgeranno nelle prossime ore tra Russia e Ucraina. Lo ha riferito il capo negoziatore di Mosca, Vladimir Medinsky, citato da Interfax.

Delegazione russa in Bielorussia per negoziati. Ucraini domani 17.37

La delegazione russa inviata per il secondo giorno di negoziati con l'Ucraina è arrivata in Bielorussia sul luogo indicato per i colloqui. La delegazione ucraina è attesa per domani mattina. Lo scrive Ria novosti. Secondo notizie non confermate, i negoziati si svolgeranno vicino alla foresta di Belovezhskaya nella regione di Brest, al confine tra Bielorussia e Polonia.

Ambasciatore Ucraina all'Onu accusa Mosca di genocidio 17.36

L'ambasciatore ucraino all'Onu, Sergiy Kyslytsya, ha accusato la Russia di "genocidio" nel suo intervento all'assemblea straordinaria.

Mosca, senza intervento ora in Crimea avremmo basi Nato 17.32

Se non fosse stata annessa alla Russia nel 2014, "la Nato avrebbe collocato le sue basi militari in Crimea". Lo ha detto il ministro degli Esteri di Mosca, Serghei Lavrov.

Lavrov: denazificazione Ucraina, come per Germania in passato 17.24

L'Ucraina deve essere sottoposta a una "denazificazione" come successo alla Germania in passato. Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, scrive Ria Novosti.

La Georgia presenterà richiesta di adesione all'Ue domani 17.25

La Georgia presenterà la richiesta di adesione all'Unione europea domani, 3 marzo. Lo ha annunciato il partito di governo e lo confermano i tweet di diversi esponenti del Parlamento tra cui il presidente dell'assemblea georgiana, Shalva Papuashvili.

Ucraina: Lavrov, possiamo resistere a pressione Occidente 17.20

Il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, si è detto certo che la Russia possa resistere alla pressione delle sanzioni occidentali. "Possiamo contrastare qualsiasi tipo di pressione occidentale", ha detto.

Ucraina: Lavrov, "Terza Guerra Mondiale? Chiedetelo a Biden" 17.14

"Chiedetelo a Biden": così il ministro degli Esteri, Serghei Lavrov, ha risposto a chi gli chiedeva se il mondo sia sull'orlo della Terza Guerra Mondiale.

Ucraina: Biden non esclude sanzioni su import petrolio russo 16.59

Il presidente americano, Joe Biden, non ha escluso sanzioni contro le importazioni di petrolio russo alla luce dell'invasione dell'Ucraina.

Rivolta di preti ortodossi russi, “guerra fratricida” 16.55

Prime prese di distanza tra la base della Chiesa ortodossa russa e il Patriarcato di Mosca guidato da Kirill. "Piangiamo il calvario a cui nostri fratelli e sorelle in Ucraina sono stati immeritatamente sottoposti", dice un gruppo di 236 sacerdoti e diaconi della Chiesa ortodossa russa definendo la guerra in Ucraina "fratricida", e chiedendo la riconciliazione e un immediato cessate il fuoco. La lettera è rilanciata da Vatican News. Il Patriarcato di Mosca è storicamente legato a doppio filo con il Cremlino. Non ci sarebbero tra le firme quelle di metropoliti, le figure più alte in gerarchia. La lettera è aperta ad altre firme.

Berlino sblocca parte delle riserve nazionali di petrolio 16.51

Il governo tedesco sblocca parte delle riserve nazionali di petrolio per calmierare i prezzi sul mercato. Lo ha reso noto il ministero dell'Economia di Robert Habeck a Berlino.

Ucraina: Minsk, problemi logistici per delegazione ucraina 16.22

La delegazione ucraina sta incontrando problemi logistici nel raggiungere il luogo dei nuovi colloqui con la delegazione russa, previsti nella regione bielorussa di Brest. Lo ha riferito Yury Voskresensky, analista di Minsk vicino agli organizzatori dell'incontro. "La delegazione russa è già arrivata a Minsk e si sta dirigendo verso il luogo dei negoziati nella regione di Brest. La delegazione ucraina è previsto l'arrivo in Bielorussia in serata ma la comunicazione con loro è instabile e ci sono alcuni problemi logistici", ha sottolineato.

Ucraina: Zelensky ha parlato con Bennett 16.21

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha reso noto su Twitter di aver avuto un colloquio telefonico con il primo ministro israeliano, Naftali Bennett sull' "aggressione russa". Ieri un missile ha colpito il memoriale di Babi Yar a ricordo dello sterminio degli ebrei ucraini da parte dei nazisti, uccidendo anche cinque persone.

Ucraina: ministro Esteri russo, “legami con Germania danneggiati da decisione nord stream” 16.17

Il ministero degli Esteri russo ha criticato aspramente il governo tedesco per la sua decisione di sospendere il gasdotto Nord Stream 2 nel Mar Baltico. "La decisione di Berlino di fermare il progetto danneggerà irreparabilmente le relazioni russo-tedesche, che negli ultimi anni sono state tutt'altro che tranquille, senza colpa nostra", ha annunciato la portavoce del ministero, Maria Zakharova. "La responsabilità per le conseguenze di queste azioni illegali, che mettono in discussione la reputazione della Germania come partner commerciale estero affidabile, è solo da parte tedesca", ha aggiunto. 

Ucraina: delegazione russa già in viaggio per nuovi colloqui 16.11

È partita la delegazione russa per il nuovo round di colloqui con gli ucraini: è già a Minsk e si sta recando sul luogo dei colloqui. Secondo la Tass, il secondo round di consultazioni si terrà nell'area di Belovezhskaya Pushcha nella regione di Brest in Bielorussia.

Via libera Biden a invio 3.000 soldati su fianco est Nato 15.40

Joe Biden ha approvato l'invio di ulteriori 3.000 soldati Usa per rafforzare il fianco orientale della Nato. Lo riferisce il portavoce del Pentagono John Kirby. Le truppe, compresi 1.000 uomini in Germania, andranno in Polonia e Romania, come annunciato nei giorni scorsi.

Delegazione russa partita per colloqui con Kiev 15.30

La delegazione negoziale russa si sta dirigendo nella località tenuta segreta dove si svolgeranno i colloqui con l'Ucraina. Lo riporta l'agenzia statale bielorussa Belta.

Ucraina: alle madri soldati catturati, "Venite a riprenderli" 15.15

L' Ucraina invita le madri dei soldati russi catturati sul campo di battaglia a venire a riprendersi i figli nel Paese. Kiev sostiene di aver fatto decine di prigionieri dall'inizio dell'invasione e la mossa sembra essere il tentativo di creare imbarazzi a Mosca. "E' stata presa la decisione di consegnare i soldati russi catturati alle loro madri se verranno a prenderseli in Ucraina, a Kiev", si legge nella nota del ministero della Difesa. Secondo Kyiv Independent, i civili ucraini stanno rifocillando i russi catturati con "te' e cibo" e consentono ai militari di telefonare "alle madri via video".

Ucraina: Aiea, russi controllano area centrale Zaporizhzhia 15.14

Le forze russe hanno preso il controllo dell'area intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, nel Sud Est dell'Ucraina, la piu' grande d'Europa con sei reattori. Lo riferisce in una nota il direttore generale dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea), Rafael Grossi. I diplomatici russi a Vienna hanno informato Grossi che il personale della centrale ha continuato il suo lavoro e che i livelli di radiazioni "rimangono normali", spiega la nota

Sindaco di Mariupol, città senz'acqua, 500mila in trappola 15.05

La città portuale di Mariupol, situata sulla costa settentrionale del mar d'Azov, al centro di un assalto delle forze russe, non ha più acqua mentre 500 mila persone sono rimaste bloccate. L'allarme arriva dal sindaco della città, Vadym Boichenko, come riporta il Guardian. "Le forze di occupazione della Federazione russa hanno fatto di tutto per bloccare l'uscita dei civili dalla città, bloccando mezzo milione di persone", ha affermato, precisando che "non possiamo nemmeno prendere i feriti dalle strade, dalle case e dagli appartamenti oggi, poiché' i bombardamenti non si fermano".

Ucraina: sindaco Mariupol, impossibile evacuare i civili 15.05

Mariupol è bersaglio da 12 ore di ininterrotti bombardamenti delle forze russe, che "hanno fatto di tutto per bloccare l'uscita dei civili". Lo ha dichiarato, in un discorso trasmesso dalla televisione, Vadym Boichenko, sindaco della strategica città portuale. La conquista di Mariupol, dove vive mezzo milione di persone, è fondamentale per i russi in quanto consentirebbe di creare un ponte di terra tra la Crimea e il Donbass. "Non riusciamo nemmeno a portare via i feriti dalle strade, dalle case e dagli appartamenti perché' i bombardamenti non si fermano", ha spiegato Boichenko.

Soldato russo catturato, Putin pensava di vincere in 3 giorni 15.00

"Putin pensava di prendere l'Ucraina in tre giorni. Le scorte di viveri che ha distribuito ai suoi soldati quando li ha inviati a combattere" bastavano per quel lasso di tempo. "Per ordine della massima dirigenza della Federazione russa", inoltre, i militari "sono stati privati; di cellulari e documenti". Lo afferma in un video pubblicato su Telegram dal Servizio di sicurezza di Kiev un militare russo catturato. Il soldato compare seduto, con le mani legate dietro la schiena e con una benda vistosamente insanguinata intorno alla fronte.

Ucraina: Cremlino, “economia russa ha subito duro colpo” 14.56

Le dure sanzioni finanziarie imposte dagli Stati Uniti, dall'Unione europea e dagli alleati occidentali hanno inferto un "duro colpo" all'economia russa, ha ammesso il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. "L'economia russa sta ora affrontando una seria pressione, e un duro colpo, direi", ha detto Peskov, secondo le agenzie di stampa russe. Ma ha aggiunto: "C'è un margine di sicurezza, c'è un potenziale, e ci sono piani. Un lavoro instancabile è in corso. Resteremo in piedi". La Russia ha ancora le riserve per ammortizzare l'economia, ha spiegato. Peskov ha aggiunto che la Russia risponderà alle sanzioni dell'Occidente con una "testa sobria" e "senza darsi la zappa sui piedi". Gli effetti delle misure punitive dell'Occidente sono stati particolarmente evidenti nel settore bancario. Molti bancomat sono senza soldi e persino i pagamenti con carta non sono più possibili in alcuni casi. Il crollo del valore del rublo sta anche portando a crescenti timori tra i russi che i loro risparmi possano essere spazzati via. La banca centrale russa dice che la situazione è sotto controllo.

Ucraina: nuovi attacchi missilistici su centro Kharkiv 14.48

Missili russi hanno colpito nuovamente il centro di Kharkiv, danneggiando diversi edifici residenziali e governativi, incluso il palazzo del consiglio comunale. Lo riferiscono i servizi di emergenza ucraini, i quali hanno diffuso un video che documenta i danni causati dai bombardamenti.

Ucraina: consigliere Navalny, Putin non sarà eliminato dai suoi 14.42

"Non credo che Putin possa essere eliminato dall'interno, dal suo entourage. Secondo me le possibilità sono zero. Ha allontanato tutti quelli che non erano allineati con la sua politica o con lui. Ed è inavvicinabile. Lo potrebbe fare solo un movimento popolare": lo ha affermato Vladimir Milov, consigliere del dissidente russo Alexey Navalny, rispondendo alle domande dei giornalisti a Milano. "Putin è al potere da 20 anni e vive in una atmosfera molto sorvegliata, è impossibile che i funzionari si riuniscano in due o in quattro perché chi lo fa è ritenuto pericoloso - ha proseguito -. Non sono un medico o uno psichiatra, ma certamente Putin è distaccato dalla realtà, basta vedere l'aggressione in Ucraina. Credeva di poterla conquistare in poche ore. Ha una personalità narcisista".

Ucraina: da Papa primi aiuti, inviato materiale sanitario 14.34

L'elemosiniere pontificio, il cardinale Konrad Krajewski, ha portato questa mattina alla basilica di Santa Sofia a Roma, l'aiuto e la vicinanza del Papa, raccogliendo un appello lanciato nei giorni scorsi dalla stessa comunità Ucraina in Italia che chiedeva materiale sanitario. Nel dono di Francesco, riferisce Vatican News, ci sono siringhe, cerotti, disinfettanti e altro. Si tratta di un primo intervento a cui ne seguirà un prossimo con la consegna di farmaci.

Ucraina: Kiev, uccisi oltre 2 mila civili da inizio invasione 14.27

Oltre 2 mila civili ucraini sono stati uccisi dall'inizio dell’invasione russa. Lo riferiscono i servizi d'emergenza di Kiev in una nota. Sono state distrutte centinaia di edifici civili tra cui "infrastrutture dei trasporti, ospedali, asili e case", spiega la nota, "bambini, donne e forze di difesa stanno perdendo le loro vite ogni ora che passa".

Ucraina: Johnson, Putin criminale di guerra, Onu voti compatto 14.02

Il premier britannico Boris Johnson ha accusato di "crimini di guerra" la Russia di Vladimir Putin nell'invasione dell'Ucraina e ha esortato i Paesi Onu a votare all’unanimità contro la guerra. "Quello che abbiamo già visto da parte del regime di Vladimir Putin, nell'uso delle munizioni sganciate su civili innocenti, a mio avviso si qualifica già pienamente come crimine di guerra", ha affermato in Parlamento, invitando "ogni nazione a unirsi a noi nel condannare la Russia e chiedere che Putin riporti indietro i suoi carri armati". "Con l'eroismo del popolo ucraino e l’unità dell'Occidente, non ho dubbi che fallirà e noi riusciremo a proteggere l'Ucraina", ha assicurato Johnson.

Ucraina: Mosca, c’è il rischio di uno scontro Russia-Nato 13.59

Non si possono escludere "rischi di scontro diretto" tra Russia e Nato. Lo ha detto il viceministro degli Esteri russo, Aleksandr Grushko, secondo il quale esiste il rischio che "incidenti" con l'Alleanza atlantica possano "degenerare in una direzione del tutto inutile".

Ucraina: sindaco Kherson, combattiamo ancora 13.33

La città di Kherson, nel sud dell'Ucraina, è al centro di violenti combattimenti con versioni discordanti di quanto sta succedendo: i russi hanno annunciato di averne preso il "pieno controllo" ma per il sindaco Ihor Kolykhaev è "ancora Ucraina". "Siamo ancora risoluti" ha affermato, dopo aver riferito che le truppe di Mosca hanno finora conquistato la stazione ferroviaria e il porto. Anche un consigliere dell'ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha sostenuto che la città portuale non sia capitolata e ci siano in corso degli scontri nelle strade. Kolykhaev ha messo l'accento su un possibile disastro umanitario e ha lanciato un appello a "tutti i media" a fare pressioni perché' venga istituito un "corridoio verde per evacuare feriti e morti, e portare medicine e cibo nella città. Senza, periremo".

Ucraina: Ue vieta export euro in Russia 13.28

Nell'ultimo pacchetto di sanzioni contro la Russia l'Unione europea vieta anche l'export di euro verso la Russia se non per motivi personali o diplomatici.

Ucraina: hackerato sito agenzia spaziale russa Roscosmos 13.19

Il gruppo di hacker 'NB65', affiliato ad Anonymous ha colpito il centro di controllo dell'agenzia spaziale russa Roscosmos. Lo scrive Anonymous dal suo profilo Twitter. "La Russia - si legge -non ha più il controllo sui propri satelliti spia".

Ucraina: Johnson, Putin ha fatto male i suoi calcoli 13.16

Il presidente russo, Vladimir Putin, "ha fatto male i suoi calcoli" quando ha invaso l'Ucraina e "sottostimato la straordinaria forza" del popolo ucraino. Lo ha dichiarato il premier britannico, Boris Johnson, durante il question time a Westminster. Johnson ha assicurato che il Regno Unito e la Nato continueranno a fornire pieno sostegno a Kiev con la fornitura di aiuti finanziari, militari e umanitari. Il premier, che stamattina ha sentito il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha inoltre promesso che Londra "farà tutto il possibile" per accelerare il trasferimento dei profughi.

Ucraina, Kuleba: Nato sta valutando no-fly zone su richiesta Kiev 12.58

La Nato starebbe "valutando" la possibilità di imporre una no-fly zone sull'Ucraina, su richiesta di Kiev: lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, citato dalla britannica Sky News. Un'eventuale imposizione della no-fly zone comporterebbe il rischio di una grave escalation del conflitto, perché potrebbe implicare un intervento diretto dei velivoli Nato contro quelli di Mosca.

Ucraina, Lavrov: "La Crimea fa parte della Russia, questo non è negoziabile" 12.05

La Crimea fa parte della Russia, questo non e' oggetto di discussione. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, all'emittente televisiva qatariota "Al Jazeera". La Russia ha annesso la Crimea nel 2014, senza l'approvazione della comunità internazionale, mentre l'Ucraina considera la penisola come territorio temporaneamente occupato. Oggi, nel tardo pomeriggio, è attesa una nuova tornata delle negoziazioni tra le delegazioni di Russia ed Ucraina, molto probabilmente in Bielorussia, per cercare di porre fine alla guerra nell'ex repubblica sovietica.

Lavrov: "Non pensavamo sanzioni fino a sport e cultura" 11.50

La Russia era pronta a finire sotto le sanzioni occidentali, ma non si aspettava che misure punitive sarebbero arrivate a colpire atleti, media e mondo della cultura. Lo ha detto ad Al Jazeera il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. "Eravamo pronti per le sanzioni, ma non ci aspettavamo che avrebbero colpito atleti, intellettuali, attori e giornalisti", ha detto il ministro.

Russia, Lavrov: "La terza guerra mondiale sarebbe nucleare e distruttiva" 11.50

Un'ipotetica terza guerra mondiale sarebbe nucleare e distruttiva. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, all'emittente televisiva qatarina Al-Jazeera. "Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è un uomo esperto e ha detto in precedenza che l'alternativa alla guerra è rappresentata solo dalle sanzioni", ha sottolineato Lavrov. 

Russia, Peskov: "Pronti a riprendere i negoziati, attendiamo delegazione ucraina" 11.45

La delegazione russa e' pronta a riprendere i negoziati "e aspettera' i negoziatori ucraini in loco questo pomeriggio o piu' verso sera". E' quanto ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov che non ha tuttavia voluto specificare quale sara' la sede della trattativa. "Non voglio dirlo in anticipo", ha detto Peskov. Il consigliere presidenziale russo Vladimir Medinsky, che ha guidato la delegazione russa nel primo round dei colloqui, ha affermato che il prossimo incontro si terra' al confine polacco-bielorusso.

Dubbi su nuovi negoziati, Zelensky: "Putin vuole cancellare Ucraina" 11.15

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato oggi che le forze di Kiev hanno ucciso quasi 6.000 militari russi in sei giorni di guerra ed ha ammonito Mosca sul fatto che "non può vincere con le bombe e i missili". Zelensky ha pubblicato un messaggio sul suo canale Telegram, invitando gli ebrei di tutto il mondo a "non rimanere in silenzio", dopo l'attacco missilistico al memoriale dell'Olocausto di Babyn Yar a Kiev. La Russia, ha detto, sta cercando di "cancellare" l'Ucraina e la sua storia.

"Hanno l'ordine di cancellare la nostra storia, cancellare il nostro paese, cancellare tutti noi", ha commentato, mentre prosegue l'offensiva dei russi in tutto il Paese. Bombardamenti e violenti combattimenti proseguono a Kharkiv e Kherson, che sarebbe stata conquistata dalle truppe russe. Da questa mattina risuonano ripetutamente le sirene di allarme aereo nella capitale. Intanto resta l'incertezza per il secondo round di colloqui tra le parti al confine tra Bielorussia e Polonia, previsto per oggi, che potrebbe saltare o esserre comunque rinviato. Fonti confermano a Ria Novosti che la delegazione ucraina non è per ora arrivata sul luogo previsto e assicurano che "le trattative si terranno, forse in serata". 

Ucraina: Zelensky sente Johnson, azioni coordinate con Gb 10.45

Il presidente ucraino Volodymr Zelensky ha riferito di aver sentito il premier britannico Boris Johnson con cui ha "coordinato le azioni". Il capo di stato ha parlato dell'andamento della difesa ucraina e "degli ultimi crimini della Russia contro la popolazione civile". "Siamo grati al Regno Unito per la continua e significativa assistenza nella lotta all'aggressione. Insieme ai partner difendiamo l'Ucraina", ha aggiunto Zelensky

Ucraina: da Cina "ruolo costruttivo" per attenuare situazione 10.02

La Cina non si sbilancia sulla possibilita' di fare da mediatore tra Russia e Ucraina per un cessate il fuoco, ma dichiara che "continuera' a svolgere un ruolo costruttivo per l'attenuazione della situazione in Ucraina". In risposta a una domanda diretta sulla possibilita' di adottare specifiche misure per il cessate il fuoco, il portavoce del ministro degli Esteri cinese, Wang Wenbin, ha sottolineato che "la Cina ha sempre incoraggiato tutti gli sforzi diplomatici volti alla risoluzione pacifica della crisi ucraina, ha accolto con favore l'avvio dei negoziati di pace tra Russia e Ucraina e ha auspicato che le due parti continuino a mantenere il processo di dialogo e negoziazione" per una soluzione politica del conflitto. Ieri, al termine del colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, e il suo omologo ucraino, Dmytro Kuleba, secondo quanto riferito dall'emittente televisiva statale cinese Cctv, l'Ucraina aveva sollecitato la Cina a svolgere un'attivita' di mediazione per il cessate il fuoco con la Russia.

Ucraina: Kiev, elicotteri russi verso centrale nucleare, possibile attacco 09.31

"Abbiamo appena ricevuto informazioni che un gruppo di oltre 20 elicotteri russi con paracadutisti ha volato dalla regione di Mykolaiv verso la città di Voznesensk, dove si trova la centrale nucleare dell'Ucraina meridionale". A dirlo è il consigliere del ministro degli Interni Anton Gerashchenko su Telegram, secondo quanto riporta Interfax. "Forse ci sarà un attacco alla centrale nucleare. La Guardia Nazionale è pronta a combattere".

Ucraina: tweet Papa, con la guerra tutto è distrutto 09.05

"2 marzo, Mercoledi' delle Ceneri, Giornata di preghiera e digiuno per la pace in #Ucraina. #PreghiamoInsieme". Lo scrive Papa Francesco in tweet sull'account Pontifex corredato da una foto che recita: "Signore Dio di pace, ascolta la nostra supplica! Apri i nostri occhi e i nostri cuori e donaci il coraggio di dire: 'mai piu' la guerra!'; 'con la guerra tutto e' ditrutto!'. Infondi in noi il coraggio di costruire la pace . Tieni accesa in noi la fiamma della speranza per compiere con paziente perseveranza scelte doi dialogo e di riconciliazione , perche' vinca finalmente la pace. Amen". Nell'account Pontifex in inglese, lo stesso messaggio, e' anche in lingua russa e Ucraina.

Ucraina: colloqui Kiev-Mosca slittano 09.00

Stando a una fonte interpellata dall'agenzia di stampa Interfax e' "improbabile" che ci saranno colloqui tra una delegazione russa e una Ucrainain queste ore. "Molto probabilmente, cio' accadra' alla fine della settimana". Quando? "Uno scenario piu' realistico e' una data piu' vicina a venerdi' se la parte Ucraina dara' una risposta affermativa oggi o domani", ha fatto sapere la fonte sentita da Interfax. La Tass sottolinea che i colloqui "non sono stati cancellati ma rinviati".

Ucraina: Zelensky, Russia vuole cancellare Paese e sua storia 08.45

La Russia vuole "cancellare" l'Ucraina e la sua storia. Lo ha denunciato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo ultimo video messaggio in cui invita gli ebrei a "non rimanere in silenzio", dopo gli attacchi russi vicino a Babi Yar, luogo di un massacro nazista nei pressi di Kiev. "Hanno l'ordine di cancellare la nostra storia, cancellare il nostro Paese, cancellare tutti noi", ha continuato Zelensky, esortando i Paesi di tutto il mondo a "non rimanere neutrali".

Ucraina: Zelensky, uccisi quasi 6 mila russi da inizio guerra 08.37

In un nuovo video messaggio, diffuso anche sul suo canale Telegram, il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha annunciato che le forze di Kiev hanno ucciso quasi 6 mila russi in questi 6 giorni di conflitto e ha ammonito Mosca che "non puo' vincere con bombe e missili".

Ucraina: Gb, russi in difficolta', bombardamenti peggioreranno 08.40

I bombardamenti russi probabilmente "peggioreranno" e al presidente Vladimir Putin "non interessa" delle sanzioni occidentali. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace, intervistato da Sky News, mentre il conflitto in Ucraina entra nel settimo giorno. Secondo il ministro, l'invasione russa "e' considerevolmente in ritardo" e le forze di Mosca "stanno subendo perdite". "Quello che abbiamo visto e' che le tattiche dei russi non erano corrette", ha sottolinea Wallace, "erano piuttosto fiduciosi che avrebbero preso molte di citta' nel giro di poche ore, non di giorni".

Ucraina, von der Leyen: chi fugge da bombe Putin e' benvenuto in Ue 08.28

"L'Europa e' al fianco di coloro che hanno bisogno di protezione. Tutti coloro che fuggono dalle bombe di Putin sono i benvenuti in Europa. Forniremo protezione a coloro che cercano riparo e aiuteremo coloro che cercano un modo sicuro per tornare a casa". Lo dichiara la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che oggi ha proposto l'adozione della direttiva per la protezione temporanea. "Con una mossa storicamente senza precedenti, la Commissione propone oggi di garantire protezione immediata nell'Ue a coloro che fuggono dall'Ucraina. A tutti coloro che fuggono dalla guerra sara' garantito uno status sicuro e l'accesso a scuole, cure mediche e lavoro", ha spiegato il vice presidente, Margarits Schinas. "Allo stesso tempo, stiamo lavorando per facilitare l'effettivo attraversamento delle frontiere per le persone e i loro animali domestici, con i necessari controlli di sicurezza. I tempi si stanno abbattendo pesantemente su di noi, ma l'Unione europea e tutti i suoi Stati membri stanno dimostrando senza ombra di dubbio che siamo pronti a essere solidali con l'Ucraina", ha aggiunto. "Sono orgogliosa di come l'Ue e gli Stati membri stiano dando sostegno immediato a coloro che provengono dalle orribili minacce di guerra. Con le nostre proposte di oggi, daremo agli Stati membri ulteriore capacita' di gestire questa crisi in modo ordinato ed efficace", commenta la commissaria europea agli Affar generali, Ylva Johansson. "Garantiremo i diritti di soggiorno, l'accesso al mercato del lavoro e l'alloggio alle persone bisognose e infine con le linee guida faremo in modo che coloro che fuggono dalla guerra in Ucraina possano raggiungere l'Ue rapidamente, senza lunghe formalita' alle frontiere", aggiunge.

Ucraina: Mosca annuncia, preso il pieno controllo di Kherson 08.00

Le Forze armate russe hanno preso il pieno controllo della citta' di Kherson, nel Sud dell'Ucraina. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Mosca, come riporta l'agenzia Ria Novosti.

Ucraina: Onu, almeno 136 civili uccisi, tra cui 13 bambini 07.30

Sono almeno 136 i civili uccisi finora nell'operazione russa in Ucraina iniziata lo scorso giovedi', secondo quanto riportano le Nazioni Unite. Tra i morti si ritiene ci siano almeno 13. I feriti sono invece circa 400. Una portavoce dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, Liz Throssell, si e' pero' detta convinta che il bilancio delle vittime sia molto piu' alto. Le cifre del governo ucraino, invece, parlando di 352 civili uccisi e 1.684 feriti.

Leggi anche

Usa, Biden: "Chiuso spazio aereo ai russi. Task force per punire oligarchi"

Zelensky, t-shirt col suo volto spopolano sul web e diventa "Capitan Ucraina"

https://www.affaritaliani.it/esteri/russia-c-e-il-rischio-di-una-guerra-civile-putin-teme-effetto-boomerang-783229.htmlhttps://www.affaritaliani.it/esteri/russia-c-e-il-rischio-di-una-guerra-civile-putin-teme-effetto-boomerang-783229.html

Commenti
    Tags:
    crisi ucrainakievrussia





    in evidenza
    World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

    La “Pietà” di Gaza

    World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

    DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.