A- A+
Esteri
Francia, scioperi e scontri a Parigi: schierati 13mila agenti

Riforma pensioni in Francia, ancora scioperi e scontri

Primi scontri nel corteo parigino per la decima giornata di mobilitazione contro la riforma delle pensioni voluta da Emmanuel Macron. A fuoco alcuni cassonetti dell'immondizia nella zona di boulevard Voltaire, e la polizia ha effettuato alcune cariche; sono stati finora 22 i fermi e 10mila le persone perquisite dalle forze dell'ordine. Il corteo parigino, partito alle 14 da Place de la République in direzione Place de la Nation si era svolto in modo assolutamente pacifico; le prime violenze sono scoppiate a metà pomeriggio di oggi 28 marzo, a margine della manifestazione, in un clima molto teso tra forze dell'ordine e frange radicali entrate in azione nella capitale.

Oltre a Parigi, scontri tra manifestanti e agenti vengono segnalati a Nantes, dove un'agenzia bancaria è stata incendiata ed è stato preso di mira il tribunale amministrativo, ma anche a Rennes, con diversi danneggiamenti. Secondo una prima stima della Prefettura di polizia di Parigi, sono 93mila le persone scese in piazza a Parigi per manifestare contro la riforma delle pensioni. Il dato è inferiore rispetto ai 119mila manifestanti conteggiati sempre dalla polizia nella manifestazione di giovedì scorso nella capitale francese.

Decine di studenti impediscono l'accesso al liceo Montaigne a Parigi

La Tour Eiffel è stata chiusa per sciopero in concomitanza con l'inizio delle manifestazioni odierne, mentre ieri era stato chiuso il museo del Louvre. Un migliaio di manifestanti hanno invaso i binari della Gare de Lyon, tra le principali stazioni di Parigi, da cui partono e arrivano anche i collegamenti ferroviari con l'Italia. Il blitz ha causato ritardi alla circolazione dei treni. Durante la protesta, i manifestanti hanno camminato sui binari per circa due chilometri, con striscioni anti-riforma e fumogeni.

Per questo motivo, sono stati mobilitati 13mila tra poliziotti e gendarmi, di cui 5.500 nella capitale. "Un dispositivo di sicurezza senza precedenti", ha sottolineato in conferenza stampa il ministro dell'Interno, Gérald Darmanin, che ha avvertito della possibile presenza a Parigi di "più di 1000 elementi radicali". I sindacati francesi, intanto, hanno annunciato che invieranno al capo dell'Eliseo una proposta scritta per suggerire una mediazione che possa risolvere il conflitto sociale seguito alla riforma delle pensioni. Lo ha dichiarato all'emittente televisiva Bfmtv il segretario generale del principale sindacato francese Cgt, Philippe Martinez.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
emmanuel macronfranciaprotesteriforma pensioni





in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.