A- A+
Esteri
G7, presente Zelesnky: c'è l'impegno per lo stop al petrolio russo
G7 - I leader delle 7 economie più avanzate

Guerra Russia Ucriana, i leader del G7 si impegnano allo stop delle importazioni del petrolio russo

I paesi del G7 si impegnano a "eliminare progressivamente o a mettere al bando le importazioni di petrolio russo", ma con modalità e tempistiche "ordinate" e tali da "assicurare al mondo tempo per reperire forniture alternative".

Lo si legge nel comunicato diffuso nel corso del vertice straordinario dei leader in teleconferenza, sotto la presidenza di turno della Germania, ma diffuso dai canali della Casa Bianca. Le sette maggiori economie avanzate si impegnano anche a collaborare con i vari partner "per assicurare forniture di energia globali stabili e sostenibili, a prezzi abbordabili per i consumatori, anche accelerando la riduzione della dipendenza complessiva sui combustibili fossili - si legge - e la transizione verso energie pulite, in linea con i nostri obiettivi climatici".

L'impegno sul petrolio è tra quelli assunti nell'ambito delle misure sanzionatorie contro la Russia a seguito dell'invasione dell'Ucraina. La terminologia utilizzata sembra avere tonalità più ponderate rispetto all'ipotesi di completa messa al bando del petrolio russo entro fine anno, su cui da giorni dibattono, dividendosi, i Paesi Ue. Alla videoconferenza ha partecipato anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Sanzioni anche contro tre stazioni tv russe, dirigenti di Gazprombank e alcuni parenti di Putin.  In totale sono 27 le persone sanzionate, tra cui anche otto dirigenti di Sberbank. Le tv finite nella blacklist Usa sono Channel One Russia, Television Station Russia-1 e Ntv, legate direttamente o indirettamente al Cremlino. Sanzionata anche Promtekhnologiya, produttrice di armi, insieme a otto compagnie marittime. La commissione regolatoria per il nucleare sospendera' inoltre le licenze per esportare materiale nucleare speciale in Russia.

Le azioni di Putin in Ucraina rappresentano "un'onta" per la Russia e per il suo popolo. Si legge nella dichiarazione del G7 dopo il vertice in videoconferenza con il leader ucraino Zelensky.

Sanzioni Ue, slitta ancora accordo su embargo al petrolio

Slitta ancora il via libera dei rappresentanti permanenti dei 27 dell'Ue (Coreper) al sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina, con l'embargo graduale al petrolio di Mosca. Ci sarebbero stati progressi importanti sulla maggioranza delle misure, ma resterebbe ancora lavoro da fare tra l'altro su come garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e questioni tecniche da risolvere, legate anche alla riconversione infrastrutturale. Stando alle fonti sentite da Bloomberg, l'Ungheria continua a opporsi a tale proposta, bloccando l'intero pacchetto. 

Leggi anche: 

Conte minaccia la crisi di Governo: "Ci trattano come molestatori"

Sondaggio Governatori: Musumeci delude, la top 20. Classifica

Putin a rischio golpe: perchè gli uomini forti di Mosca lo vogliono far fuori

Confindustria, la crisi gela la produzione: gas su del 698% rispetto pre Covid

I sondaggi di Affari sulle Regioni fanno discutere, anche Maurizio Crozza

Top Communicator of the Year: premiato il direttore di Affari, Angelo Perrino

Cessione Milan/Eliott preferisce Red Bird: intervista con Scotti di Affari.VIDEO

BPER Banca, al via la prima mostra sull'Archivio Storico del Gruppo

Utilities, il workshop sulla ventiduesima edizione dell’Osservatorio Agici-Acc

Commenti
    Tags:
    g7petroliorussia ucrainazelesnky





    in evidenza
    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    MediaTech

    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

    Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.