A- A+
Esteri
Guerra Ucraina, Canfora&co teorici del né-né. Tra i 5s scettici su Mariupol

Guerra Ucraina, da Canfora a Rovelli: i teorici del né con la Russia né con la Nato

Carlo Rovelli, Luciano Canfora, Alessandro Orsini... E altri. Tra filosofi e storici in molti non sono d'accordo con la posizione dell'Europa sulla guerra in Ucraina e sono convinti che si dovrebbe tenere un'equidistanza tra Mosca e Kiev. Scrive Repubblica: "Nei giorni scorsi il fisico Carlo Rovelli, l’autore di bestseller come Sette lezioni di fisica e Helgoland, ha postato sui propri profili social le immagini di città distrutte da altre guerre: nello Yemen, in Afghanistan, nell’ex Yugoslavia; indietro nella storia fino a Hiroshima e Dresda. Ha usato questo testo: «Un’immagine di Kiev devastata dai russi. Ah no, scusate, ho sbagliato, questo è lo Yemen, dove le bombe che cadono vengono mandate dal mio paese in Arabia Saudita: 300mila persone uccise in quella guerra, carestia, milioni di persone che soffrono terribilmente, ma non sono bianchi come noi, quindi perché dovremmo commuoverci per loro?»".

Repubblica passa in rassegna i nomi di eminenti filosofi e storici che chiama "teorici del né-né" sulla guerra. Citando per esempio la filosofa Donatella Di Cesare e il sociologo Alessandro Orsini, il quale spiega a Repubblica che ci si dovrebbe "mettersi a un tavolo e trattare. Intanto l’Europa deve sapere che con l’invio di aiuti militari la guerra si prolungherà. Ci pentiremo di quel che stiamo facendo. Non ho simpatie per Putin, ma ci serve un mondo multipolare".

Repubblica cita l'intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno di Luciano Canfora. "È di fatto una guerra tra Russia e Nato, afferma. E cita, a sostegno della sua tesi, due figure diversissime tra loro, come Bernie Sanders e l’ex capo di Gladio Paolo Inzerilli, secondo i quali la Nato, con la sua espansione, ha di fatto provocato il conflitto".

Guerra in Ucraina, Lorenzoni (M5s): "Bombe su Mariupol? Perché dovrei credere a Kiev e non a Mosca?"

Intanto, nel Movimento Cinque Stelle c'è chi non crede alla versione ufficiale di quanto si racconta. Per esempio sulle bombe sull'ospedale di Mariupol. Tra questi Gabriele Lorenzoni, che è stato intervistato da Fabrizio Roncone sul Corriere della Sera. "Noi dovremmo abituarci a sentire anche la versione degli altri, i russi. In Italia, la narrazione è a senso unico. Da una parte i buoni, dall’altra i cattivi" dice Lorenzoni, che poi dice a Roncone: "Ma è possibile che voi giornalisti abbocchiate a tutto? Come per la storia dell’ospedale di Mariupol. Mentre voi vi indignavate, raccontando che fosse pieno di donne incinte e neonati, io mi sono andato a vedere i comunicati dei russi. E sa cosa dicevano? Che l’ospedale era stato evacuato e che, quando è stato bombardato, al suo interno c’erano solo militari".

Il giornalista del Corriere a Lorenzone se lui crede alla versione russa: "Scusi: ma perché dovrei credere alla versione ucraina, e non a quella russa?". Roncone chiede conto delle immagini e delle foto: "Ah, le foto: non è curioso che sul posto siano subito giunti dei fotografi? Infatti poi la foto di quella blogger e modella incinta ha fatto il giro del mondo...".

Leggi anche: 

" Carburanti, "Gasolio a 3 euro al litro? Effetti devastanti per molte attività"

" Salvini: "Bloccare IVA e accise su carburanti, luce e gas. Nuova pace fiscale"

" Russia, colpo di Stato contro Putin. Voci insistenti. Chi lo 'farà fuori"

" Guerra Russia-Ucraina, il museo Ermitage e il suo direttore amico di Putin"

" Elezioni Corea del Sud, vince il trumpiano Yoon. Kim Jong-un prepara i missili"

" Zelensky porta l'Ucraina nell'Ue... ma è la fiction "Servitore del popolo"

" BPER Banca, annunciata l'adesione a "M’illumino di Meno"

" Intesa Sanpaolo, con ICIMU per favorire investimenti delle aziende"

" Atlantia, presentati oggi all’Investor Day i risultati 2021"

Commenti
    Tags:
    crisi ucrainaguerra ucrainaterza guerra mondiale





    in evidenza
    Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

    L'intervista sul Nove

    Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

    
    in vetrina
    Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

    Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


    motori
    RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

    RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.