A- A+
Esteri
Libia, totale fallimento francese. Parigi scalzata da turchi e russi

Lo Stato libico non esiste. Immenso sulla carta, ma...

A Parigi si è svolta la Conferenza Internazionale per la Libia, con la presenza di molti personaggi importanti. Lo scopo perseguito è quello di favorire le elezioni previste in quel Paese per il 24 dicembre, elezioni che si sperano corrette e trasparenti, per il ritorno (?) ad una compiuta e stabile democrazia.

Che le intenzioni siano buone, non c’è dubbio. Che siano sincere, ce lo si può chiedere, ma che i programmi siano realistici è improbabile. Come tutte le assemblee di questo genere, la Conferenza difficilmente sarà utile a qualcosa. Nella politica internazionale conta la forza; e in un caso come quello libico, la forza conta sia a livello internazionale, sia – purtroppo – a livello interno. Chiunque con essa potrà ottenere un vantaggio non si asterrà dall’esercitarla.

Lo Stato libico non esiste. Immenso sulla carta, in realtà il territorio è costituito da una stretta striscia lungo il Mediterraneo. Tanto lunga che coloro che abitano ad est considerano degli estranei quelli che abitano ad ovest, e ambedue i gruppi considerano degli estranei i membri delle rade tribù del sud. Il Paese assomiglia dunque al Cile: ma il Cile è figlio dell’immigrazione spagnola e dunque è unito, come nazione, mentre la Libia è allo stato colloidale. Per giunta l’attuale governo non ha il controllo del territorio. Soltanto una dittatura forte come quella di Gheddafi ha potuto tenere la regione unita e relativamente pacifica per decenni.

Alcuni anni fa la Francia, non è chiaro per quali interessi, si è intestardita ad eliminare (anche fisicamente) Gheddafi ed ha così commesso uno dei peggiori (ed anche disonorevoli) errori della sua storia. Lo prova il fatto che, ad anni dal suo intervento, la Libia sta peggio di prima e i francesi sono stati praticamente scalzati dai turchi e dai russi. Un totale fallimento.

Ma questo caso induce a porsi un problema: che cosa è necessario, perché un Paese sia democratico?

Commenti
    Tags:
    elezioni libialibia e democrazia





    in evidenza
    Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

    Inverno pieno

    Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    IM sbarca a Ginevra: il futuro dell'auto elettrica è intelligente e premium

    IM sbarca a Ginevra: il futuro dell'auto elettrica è intelligente e premium

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.