A- A+
Esteri
Meloni abbassa i toni: "No allo scontro coi magistrati". E critica La Russa

Vertice Nato, Meloni soddisfatta. L'ingresso dell'Ucraina è più vicino. La premier sulle questioni interne: "Non cerco lo scontro con la magistratura"

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni, dal vertice Nato di Vilnius, ha risposto ai giornalisti in una conferenza stampa a margine della conclusione dei lavori che hanno visto al centro della discussione dei partner occidentali l'ingresso dell'Ucraina nell'Alleanza atlantica. La premier ha risposto anche alle questioni di politica interna, in particolare sui casi giudiziari esplosi in queste ultime settimane. 

La7, l’intervento del direttore Perrino a Omnibus: “Tripletta giudiziaria contro Meloni”. VIDEO

La difesa è stata netta sul caso che ha coinvolto il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro Delle Vedove. Meno decisa sul caso che riguarda la ministra del Turismo Daniela Santanchè, dove la premier ha evidenziato una "anomalia", e cioè quella che l'indagine non sia stata notificata a lei ma a un giornale, facendo presente che, però, "è una questione molto complessa" che "va vista nel merito quando il merito sarà completamente conosciuto". Il che, tradotto, significa che Meloni vuole vederci chiaro e come ha rivelato in esclusiva affaritaliani.it sarebbe pronta a chiedere le dimissioni della titolare del Turismo.

La presidente del Consiglio, inoltre, ha criticato le dichiarazioni del presidente del Senato, Ignazio La Russa, rilasciate qualche giorno fa in difesa del figlio Leonardo Apache, accusato di stupro ("ho interrogato mio figlio, è innocente"). "Comprendo da madre la sofferenza del presidente del Senato anche se non sarei intervenuta nel merito della vicenda", ha sottolineato.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI MELONI 

LEGGI ANCHE: Governo, Meloni pronta a chiedere a Santanchè di dimettersi. Esclusivo

Meloni: “Santanchè? Questione complessa, problema di procedura. Anomalo che l'indagine non sia notificata a lei ma un giornale”

"La questione Santanchè è extrapolitica, non riguarda la sua attività di ministro che sta facendo molto bene. È una questione molto complessa, va vista nel merito quando il merito sarà completamente conosciuto, ma credo che questo competa alle aule dei tribunali e non alle trasmissioni tv. L'anomalia è che

Crippa (Lega): "La Russa? Sarebbe stato opportuno il silenzio"

"La Russa è la seconda carica dello Stato. Per questo" sarebbe stato "più opportuno il silenzio nei confronti di una ragazza che sta denunciando una violenza". Lo ha detto il vicesegretario leghista Andrea Crippa.

al ministro non viene notificata l'indagine, ma viene notificata a un quotidiano il giorno stesso in cui lei va in Aula per l'informativa. Io segnalo un problema di procedura".

LEGGI ANCHE: Lollobrigida agita lo spettro del complotto: "Dopo Berlusconi tocca a noi"

Delmastro, Meloni: “Giudice non dovrebbe sostituirsi a pm”

"Per come la vedo io, il processo di parti e la terzietà del giudice significa che il giudice non dovrebbe sostituirsi al pm. Lo dico perché credo che queste siano il senso delle dichiarazioni del ministero della giustizia".

Meloni: “Questione toghe Delmastro è politica”

"Mi sono limita a prendere atto di quelle che mi sono sembrate delle anomalie, ma sono tre casi diversi e vanno valutati ciascuno a sé. La questione di Delmastro mi ha obiettivamente molto colpita, è una questione politica, riguarda un esponente del governo in esercizio del suo mandato".

Meloni: “La Russa? solidarizzo con ragazza che denuncia”

"Tendo a sodalizzare per natura con una ragazza che denuncia e non mi pongo il problema dei tempi".

Meloni: “La Russa? Io non sarei intervenuta”

"Per quello che riguarda il caso di Leonardo la Russa, comprendo da madre la sofferenza del presidente del Senato anche se non sarei intervenuta nel merito della vicenda".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
meloninatoucraina





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
DS Automobiles: protagonista al Chantilly Arts & Élegance Richard Mille

DS Automobiles: protagonista al Chantilly Arts & Élegance Richard Mille

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.