A- A+
Esteri
Panico in Vaticano, tremano i fedeli

Papa Francesco è finito nel mirino dell’Isis. È questa la notizia di queste ultime ore che vuole che il papa sia in pericolo di vita.

“Papa Francesco nel mirino dell’Isis”. L’allarme è stato lanciato dall’ambasciatore iracheno presso il Vaticano – Habeeb Al Sadr –.
 
Che il Santo Padre fosse un obiettivo di possibili attacchi era cosa risaputa, ma il fatto che sia un alto diplomatico a rilanciare lo stato d’allerta, citando peraltro fonti dell’intelligence nazionale, è il sintomo di una minaccia concreta.
 
Nelle risposte alla giornalista Franca Giansoldati, anche la notizia di un invito, inoltrato dallo stesso Al Sadr a Bergoglio, a visitare l’Iraq.
 
Sembrerebbe che il pontefice argentino abbia risposto positivamente, senza però aggiungere altri dettagli su tale evenienza.
 
D’altra parte una visita ufficiale del primo esponente della Chiesa Cattolica in terre già infestate da una durissima guerra di religione deve essere attentamente ponderata per i risvolti, anche politici, che potrebbe comportare.

Tags:
papapapa francescofrancescovaticanosanta sede
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.