A- A+
Esteri
Putin "rimosso" o "eliminato". Generali "frustrati" e servizi "scontenti"
Esercito Russo 

Russia, Putin "rimosso" o "eliminato"? Il presidente sa di essere in pericolo


Allarme rosso al Cremlino. Crescono infatti le possibilità di un colpo di Stato a Mosca proprio mentre la Russia continua ad arrancare in Ucraina a causa della forte resistenza dell'esercito di Kiev e della popolazione. Andrei Soldatov, famoso giornalista investigativo russo con fonti all'interno dei servizi segreti di Mosca, ha affermato al britannico Channel 4 News che tutto sta diventando possibile proprio sulla scia dell'invasione. Soldatov ha rivelato all'inizio di questa settimana che il presidente Putin aveva messo il capo del servizio estero dell'FSB agli arresti domiciliari quando era iniziato il rimpallo delle responsabilità al Cremlino per le difficoltà militari in Ucraina.

L'impressione - scrive www.express.co.uk, il sito internet del quotidiano britannico Daily Espress - che il presidente Putin incolpasse l'FSB, successore post-sovietico del KGB, per avergli fornito false proiezioni su come sarebbe andata la guerra in Ucraina. Apparentemente il servizio di sicurezza dell'FSB aveva spiegato al presidente russo che l'Ucraina era debole e si sarebbe arresa facilmente se fosse stata invasa.

Ciò fa seguito alle affermazioni di Oleksiy Danilov, capo del consiglio di sicurezza dell'Ucraina, secondo cui "circa otto" comandanti russi sono stati licenziati dall'inizio del conflitto. Soldatov ha dichiarato: "Putin è molto scontento dell'intelligence militare in merito all'intervento in Ucraina. Sembra che Putin si sia reso conto che non c'è opposizione credibile in Ucraina al governo di Kiev. Non può fare affidamento su nessuno".

Il giornalista investigativo ha anche affermato che i funzionari militari russi in Ucraina avevano troppa paura per dire la verità al presidente Putin. E ha continuato: "Crede di essere il politico più informato al mondo. Adora vantarsi della sua conoscenza della geopolitica. Quindi è difficile dirgli qualcosa che non vuole sentire. Non abbiamo nessuno sul campo in Ucraina al comando, nessun generale. Abbiamo solo persone a Mosca che parlano di come dovrebbe essere condotta la guerra. L'intera catena di comando sta diventando davvero e fuori controllo".

Il giornalista di Channel 4 News Matt Frei ha poi chiesto se alti generali russi frustrati e in prima linea in questi giorni in Ucraina potessero unirsi a ufficiali "scontenti" nel servizio di spionaggio dell'FSB per rivoltarsi contro il presidente Putin e "rimuoverlo" con un colpo di Stato. Soldatov ha non ha escluso nulla: "Tutto sta diventando possibile in questo momento. Putin è ben consapevole dei rischi per la sua sicurezza personale". E ha anche aggiunto che il presidente russo sta già prendendo precauzioni da mesi preparandosi a un potenziale colpo di stato o minaccia alla sua stessa vita.

Leggi anche: 

" Spie, inizia processo Biot: colpevole ma non si possono conoscere le prove"

Covid, in Italia record di morti: ma a cosa sono servite tutte le restrizioni?

Catasto, Fragomeli (Pd): "La Lega mette a rischio la tenuta del Governo"

Chi è Dario Fabbri, l'analista politico ospite fisso di Enrico Mentana su La7

Overtourism e consigli per una Pasqua green

Bus con profughi ucraini si ribalta sulla A14, muore una donna a Cesena. Videoi

Carlyle, il gruppo di private equity conquista tute e caschi Dainese

Corte dei conti, Sezione Giurisdizionale: inaugurato anno giudiziario 2022

Commenti
    Tags:
    colpo di stato russiaeliminare putin pianoputin guerra ucrainarussia putin colpo di stato





    in evidenza
    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    MediaTech

    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    SEAT Arona Black Edition: stile e tecnologia in edizione limitata

    SEAT Arona Black Edition: stile e tecnologia in edizione limitata

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.