A- A+
Esteri
Guerra mondiale Russia-Nato. Gli esperti militari di Londra non hanno dubbi

Guerra Russia-Occidente, tutti i punti che portano al conflitto mondiale. Con l'incubo nucleare


La terza guerra mondiale è già iniziata? Alcuni esperti di sicurezza britannici lo credono, altri invece sostengono che è solo questione di tempo prima che l'invasione della Russia accenda la scintilla che innesca un conflitto globale.

In questo momento - scrive Deborah Haynes, Security and Defence Editor di Sky News Uk -, con la violenza che imperversa in Ucraina e la tensione in aumento tra Mosca e gli alleati occidentali, il rischio che gli eventi esplodano nella terza guerra mondiale non è mai stato così grande.

E, dato il progresso sul fronte degli armamenti - comprese le testate nucleari - dal 1945, le potenziali conseguenze per l'intero pianeta non potrebbero essere più gravi.

La guerra in Ucraina è diventata un campo di battaglia di una competizione molto più ampia tra le democrazie liberali occidentali e i regimi autoritari del mondo.

La decisione di Vladimir Putin di invadere l'Ucraina è incentrata sul desiderio di invertire il trend di un'espansione verso est della NATO iniziata con la fine della Guerra Fredda e di ristabilire gli equilibri di sicurezza e influenza nella regione in modo più favorevole a Mosca. L'esito delle sue azioni potrebbe plasmare il destino dell'intera Europa. E la posta in gioco non potrebbe essere più alta.

Le onde d'urto dell'attacco in Ucraina hanno avuto un profondo effetto anche sul sistema internazionale, con legami economici, finanziari, commerciali, culturali, di viaggio, di cronaca e sportivi tra Russia e Occidente quasi interrotti.

Sabato scorso il presidente Putin ha descritto la decisione dell'Occidente di imporre sanzioni senza precedenti contro il suo regime come "simile a una dichiarazione di guerra".

La terza guerra mondiale è già iniziata, ma non sul campo di battaglia. Ha ragione lui. Le due parti sono bloccate in una guerra economica e politica.

Ma il Regno Unito, gli Stati Uniti e altri alleati stanno rispondendo nel modo più duro possibile, fatto salvo uno scontro militare, all'aggressione del leader russo in Ucraina.

La questione chiave è se le due parti hanno la moderazione e/o il desiderio di mantenere questo conflitto al di sotto della soglia di un conflitto militare in piena regola.

È un'equazione delicatamente equilibrata e sottolinea la fragilità e il grigiore del confine tra ciò che è convenzionalmente visto come pace e guerra.

Come potrebbe scoppiare la guerra tra Russia e Occidente.

Di potenziali punti di crisi che spingono il mondo in uno scontro armato totale ce ne sono molti.

Ad esempio, gli alleati della NATO hanno chiarito che non invieranno truppe in Ucraina per aiutare le forze armate ucraine a difendersi. Una tale mossa sarebbe effettivamente una dichiarazione di guerra alla Russia dal momento in cui le due parti inizierebbero a uccidersi a vicenda in un combattimento diretto.

Lo stesso argomento è stato utilizzato dall'Occidente per respingere le richieste sempre più angosciose del presidente Volodymyr Zelenskyy e del suo governo di imporre una no-fly zone sui cieli dell'Ucraina.

Commenti
    Tags:
    crisi ucrainaguerra nato russia putinterza guerra mondiale





    in evidenza
    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

    Europee/ L'idea di Lancini

    Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
    C'è la casella Stop utero in affitto

    
    in vetrina
    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


    motori
    Mercedes-Benz Vans e ONOMOTION lanciano la e-cargo per l’ultimo miglio

    Mercedes-Benz Vans e ONOMOTION lanciano la e-cargo per l’ultimo miglio

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.