A- A+
Esteri
Ucraina, Papa: l'Onu è impotente. Proposta di Affari: Francesco mediatore

Ucraina: Papa, assistiamo a impotenza Onu

"Nell'attuale guerra in Ucraina, assistiamo all'impotenza delle Organizzazioni delle Nazioni Unite". Cosi' Papa Francesco durante l'Udienza Generale incentrata sul viaggio apostolico a Malta. "Oggi si parla spesso di 'geopolitica', ma purtroppo la logica dominante e' quella delle strategie degli Stati piu' potenti per affermare i propri interessi estendendo l'area di influenza economica, ideologica e militare", ha sottolineato il Pontefice che ha aggiunto: "Lo stiamo vedendo con la guerra".

Malta "rappresenta, in questo quadro, il diritto e la forza dei 'piccoli', delle Nazioni piccole ma ricche di storia e di civilta', che dovrebbero portare avanti un'altra logica: quella del rispetto alla liberta' e anche la logica della liberta', della convivialita' delle differenze, opposta alla colonizzazione dei piu' potenti", ha continuato Francesco. "Lo stiamo vedendo adesso" e non solo in Ucraina. "Dopo la seconda guerra mondiale si e' tentato di porre le basi di una nuova storia di pace, ma purtroppo non impariamo, e' andata avanti la vecchia storia di grandi potenze concorrenti"

Papa: mondo sia piu' fraterno per salvarsi da "naufragio"

Papa Francesco durante l'Udienza Generale incentra la sua meditazione sul viaggio apostolico appena compiuto a Malta, una visita "che era in programma da tempo" ed "e' stato rimandato per il Covid". "Ho scelto proprio queste parole: con rara umanita'", come motto del viaggio, ha spiegato il Pontefice, "perche' indicano la strada da seguire non solo per affrontare il fenomeno dei migranti, ma piu' in generale perche' il mondo diventi piu' fraterno, piu' vivibile, e si salvi da un 'naufragio' che minaccia tutti noi, che stiamo - come abbiamo imparato - sulla stessa barca". "Malta e', in questo orizzonte, un luogo-chiave", ha aggiunto.

Migranti: Papa, ascoltare le loro storie non le fake news

"Malta e' un luogo-chiave per quanto riguarda il fenomeno delle migrazioni". Lo ha ricordato Papa Francesco durante l'Udienza Generale incentrata sulla sua visita apostolica nell'isola nel centro del Mediterraneo. Il Pontefice ha raccontanto del Centro di accoglienza Giovanni XXIII dove ha incontrato "numerosi migranti, che sono approdati sull'Isola dopo viaggi terribili". "Non bisogna stancarsi di ascoltare le loro testimonianze, perche' solo cosi' si esce dalla visione distorta che spesso circola nei mass-media e si possono riconoscere i volti, le storie, le ferite, i sogni e le speranze di questi migranti", ha sottolineato. "Ogni migrante e' unico, non e' un numero, e' una persona come ognuno di noi, una persona con la sua dignita', le sue radici, la sua cultura. Ognuno di essi e' portatore di una ricchezza infinitamente piu' grande dei problemi che pure puo' comportare la sua accoglienza". "E non dimentichiamo - ha aggiunto a braccio - che l'Europa e' stata fatta con le migrazioni".

Migranti: Papa, accoglienza si progetti a livello mondiale

"Certo, l'accoglienza va organizzata, va governata, e prima, molto prima, va progettata insieme, a livello internazionale. Perche' il fenomeno migratorio non puo' essere ridotto a un'emergenza, e' un segno dei nostri tempi". Cosi' Papa Francesco durante l'Udienza Generale nella quale ha incentrato la sua meditazione sul recente viaggio apostolico a Malta. Il Pontefice, parlando della sua visita al Centro Giovanni XXIII, "Peace Lab", ha sottolineato che il fenomeno migratorio e' "segno dei nostri tempi" e "come tale va letto e interpretato. Puo' diventare un segno di conflitto, oppure un segno di pace".

Ucraina: Papa a polacchi, dimostrato generosita' esemplare

"Durante questo tempo di Quaresima, che ci prepara alla celebrazione della Resurrezione del Signore, avete dimostrato una generosita' straordinaria ed esemplare verso i nostri fratelli ucraini, per i quali avete aperto i cuori e le porte delle vostre case". Cosi' Papa Francesco, al termine dell'Udienza Generale, durante i saluti ai fedeli di lingua polacca. "Grazie, grazie tanto per questo che avete fatto per l'Ucraina", ha aggiunto a braccio mentre l'Aula Paolo VI ha applaudito. "Il Signore benedica la vostra patria per questa vostra solidarieta' e vi mostri il Suo Volto", ha concluso il Pontefice.

Ucraina: Papa, crudelta' sempre piu' orrende a Bucha

"Le recenti notizie sulla guerra in Ucraina anziche' portare sollievo e speranza attestano invece nuove atrocita' come il massacro di Bucha". Cosi' Papa Francesco al termine dell'Udienza Generale. "Crudelta' sempre piu' orrende, compiute anche contro i civili, donne e bambini inermi. Sono vittime il cui sangue innocente grida fino al cielo e implora. Si metta fine a questa guerra, si facciano tacere le armi, si smetta di seminare morte e distruzione. Preghiamo insieme su questo", ha aggiunto il Pontefice che ha osservato qualche istante di silenzio.

Leggi anche: 

" Centrodestra, premier chi prende più voti? "Vedremo...". Tajani gela FdI

Generali, Pellicioli contro Caltagirone: il suo piano è irrealizzabile

Cacciari: "Se continuiamo così, scoppia la guerra in Europa"

Pyongyang pronta a eliminare Seul con armi nucleari. Parola di Kim Yo jong

Madonna irriconoscibile su TikTok. Emancipata o vittima? Fan divisi. FOTO

Ucraina, matrimonio nella metropolitana di Kharkiv, le foto tra le vie deserte. VIDEO

Generali Italia e Confindustria: partnership per la cybersecurity

Autostrade, primato a Bologna per innovazione e sostenibilità

SEA e DHL Express: partito il volo con aiuti alimentari per l’Ucraina

Commenti
    Tags:
    guerra russia ucrainaonupapa francescoterza guerra mondiale





    in evidenza
    Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

    La coppia più famosa del giornalismo

    Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

    Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.